Perché uragani hanno sempre nomi di donna?

Come riporta Freemedia, per un secolo e mezzo la scelta della nomenclatura è stata caratterizzata da “razzismo e sessismo, preferenze personali e vendette”.

177

Vi siete mai chiesti perché gli uragani hanno sempre nomi di donna? I cambiamenti climatici, purtroppo, stanno incrementando la frequenza di questi fenomeni atmosferici anomali. Uragani, tornado, cicloni, tsunami, alluvioni, eruzioni e terremoti. Chi più ne ha ne metta. Eventi che sono stupendi per i fotografi ma spesso catastrofici per intere famiglie e villaggi.

In questi giorni gli Stati Uniti hanno fatto i conti con l’ennesimo uragano di una certa portata: Irma. L’evento ha causato 22 vittime e 50 miliardi di dollari di danni, specie in Florida. Irma va così ad affiancarsi ad altri uragani spaventosi degli ultimi anni. Una zona degli Stati Uniti che viene periodicamente colpita da queste stragi. Non dimentichiamo tra le altre gli incendi devastanti causati dal caldo e dal vento forte.

Cerchiamo però di alleggerire, per quanto possibile, questa notizia e chiediamoci perché perché questi uragani hanno sempre nomi di donna?

Facendo una precisazione terminologica, la parola uragano viene usata per riferirsi ai cicloni tropicali che si verificano nelle zone dei Caraibi, degli Stati Uniti e dell’Australia. Ma ciò che incuriosisce soprattutto a livello terminologico è il perché questi fenomeni abbiano sempre nomi femminili. Speriamo che non sia coinvolto ancora una volta il maschilismo.

Scopriamo di seguito come mai gli uragani hanno sempre nomi di donna.

CONTINUA A LEGGERE