Rocco Lancia al GallinaRock

182

A Gallinaro, nel contest musicale tra i più noti in italia, un’area del parco è invasa dai colori degli artisti.

L’elenco sarebbe un’operazione fredda e quindi dobbiamo iniziare un viaggio alla scoperta dei nomi, che per tre giorni hanno portato colore nella musica. La foto è una foto d’artista: ovvero della Silvestroni, fotografa street art, romana ma originaria di Gallinaro.

Lui è Rocco Lancia, un artista che ai più non ha bisogno di presentazioni, un curriculum di riconoscimenti, sempre in fermento artistico.

Una formazione artistica, liceo artistico e accademia delle belle arti a Roma. Vive a Torrice, un paese del frusinate, ma il suo laboratorio artistico è a Frosinone. il suo atelier è un locale MADEINTERRANEO, a pochi passi dall’incrocio di Sant’Antonio. Un punto di incontro per gli artisti, dove si possono acquistare materiali artistici. Nell’accento c’è il francese, avendo vissuto diversi anni in Francia. Insegna a dipingere, ma il “suo fiore all’occhiello” è il corso di pittura per i ragazzi disabili. Rocco è il direttore artistico di un’associazione artistica ARTQUBE, che vanta al suo attivo iniziative uniche e coinvolgenti.

L’arte deve uscire fuori dai luoghi deputati, dalle gallerie e dai musei e si deve contaminare tra la gente.

Con il freddo pungente siberiano, con il sole africano, tela e pennelli nascono “le creature” di ROCCO LANCIA. Ogni suo lavoro meriterebbe un racconto. La sua pittura è sempre una piacevole esplosione di colori. Inoltre le sue numerose tele potrebbero essere raccolte in collezioni “le odalische, le golose, rocco fluo e tante altre.In un mondo arido e avaro, lui è generoso, cerca di dare voce e spazio ai giovani artisti. Uno dei suoi progetto è stato “gli altri artisti” chiamiamola così: una risposta ai “sepolcri imbiancati” che dall’alto del piedistallo sono chiusi alle nuove voci.

Notti bianche dell’arte, spray arte, ma anche la “via dell’Insognata” a Frosinone.

Un tentativo di trasformare una via dimenticata, un lato B della città in una via Margutta. Jeans e maglietta, pennelli è sempre al lavoro. Vestito elegante ha battezzato le sue mostre in luoghi “altisonanti”a via Margutta, a Fiuggi, nel Nord Italia. Con le sue opere, pezzi unici, realizza anche “le copertine” della sua linea di quaderni. Spot pubblicitario ha realizzato anche la copertina del mio libro “La donna alla ricerca del diaframma”. Rocco Lancia anima i locali dipingendo corpi di donne anche con la cioccolata, organizza eventi dove convivono musica, poesia e colori. Un artista che porta colore in ogni dove.