Elezioni, al via le prime intese al centrodestra

Queste larghe intese hanno il profumo di un déjà vu

72

Le elezioni politiche sono il cult di questi giorni. E la destra si dà da fare. Si perché quando si tratta di voti, le discussioni e le ruggini passate vengono accantonate, e si stringono tutti in un abbraccio alleato.

Questo infatti é quello che hanno fatto i leader Matteo Salvini e Giorgia Meloni che niente niente hanno popolato la residenza ad Arcore di Silvio Berlusconi per stilare il programma da presentare agli elettori.

Ma cosa prevede il programma?

In primis meno tasse poi meno burocrazia… e ancora liberarsi dai vincoli dall’Europa, fino a toccare la riforma della giustizia e del giusto processo.

Poi ci si ricorda dell’economia e si propone una tutela delle aziende italiane e del Made in Italy.

Si conclude così il vertice dopo 4 ore di consultazioni. (sì, ci voleva proprio tutto questo tempo per riflettere). Nel comunicato diffuso il trio Salvini Meloni Berlusconi si abbraccia affabile, riscoprendo vecchi amori e abbandonando i dissapori.

Con questa coalizione a quattro tra Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e quarto Polo, il dado sembra essere tratto. Anzi sulla base di questa nuova alleanza, pare anche che per le elezioni regionali i gruppo proporrà candidati comuni e condivisi.

Con questo nuovo vertice, nasce oggi quella che è stata chiamata la ‘quarta gamba‘ del centrodestra, ma che non include alcuni nomi importanti che sembravano essere le pietre miliari dei partiti di appartenenza. I nominescludi che non figurerebbero sono quello dell’ex leghista Flavio Tosi e dell’ex fedele di Monti, Enrico Zanetti.

Fatto ciò, il trio si concederà ben presto un nuovo incontro, ma si è detto già discretamente soddisfatto per il traguardo raggiunto con il programma stilato.

Cosa dire poi a proposito di questo programma?

Se non altro che i partecipanti hanno definito il contenuto della “divina commedia” come un lavoro ampio e che sperino duri, anche perché sommariamente si presenta come fatto tutto a favore dei cittadini.. almeno così dicono loro… Staremo a vedere!