L’ attesa è giunta al termine: Sonja Gandhi in Italia

321

Roma – New Delhi. Solo oggi è arrivata la conferma che l’ex leader Sonja Gandhi giungerà in Italia per ricongiungersi con il figlio più piccolo della casata Gandhi, Kristal.

La signora Gandhi ha avuto Kristal dal suo defunto marito Rajiv ex premier d’India. Dopo l’assassinio del ex premier la vedova Gandhi ha portato avanti gli ideali politico sociali del marito mettendo la sua vita al servizio del popolo Indiano senza permettere a nessun componente politico o di spicco di sottovalutarla e come donna e come polito e come madre. Sino ad oggi non si aveva conferma, almeno a livello pubblico, del esistenza del figlio Kristal e che oltre ad essere un noto compositore Internazionale (non noto in Italia per sua scelta) fosse figlio naturale dei coniugi Gandhi.

Kristal, Indira, Mahatma Gandhi è nato a Delhi nel ospedale civile e aveva un gemello, Joseph, assassinato poco dopo esser nato solo perché colpevole del fatto che nelle sue vene scorreva il sangue di una dinastia potente e temuta ancora oggi. Sin da piccolo Kristal è stato messo sotto protezione e fatto nascondere alla luce del sole con un altro cognome, Pellegrino, in una famiglia italiana di Aversa che lo aveva adottato. L’ erede Gandhi ha sempre vissuto la sua vita come un comune civile anche se, a sua insaputa, era sorvegliato e protetto.

Solo nel 2009 è venuto a conoscenza dei suoi nobili natali. Sin da subito è stato contrastato il ricongiungimento tra madre e figlio per motivo legati al potere politico e economico. È stata fatta trapelare, tempo fa, una notizia che in questione riguarda una presunta denuncia fatta dal signor Kristal e da sua madre Sonja contro il fratello e la sorella Rahul Gandhi e Pryanka Gandhi perché questi hanno sottratto a Kristal e ripetutamente venduto materiale audio e video e editoriale e copyright. La refurtiva sta rientrando totalmente e in maniera perennemente nelle mani del principe Gandhi e tutti coloro che sono stati coinvolti in queste vendite illecite sono stati a loro volta denunciati e costretti a restituire il tutto e pagare i danni in forma economica.

La signora Gandhi, di preciso, verrà nel Cilento, nel comune di Castellabate dove il figlio Kristal vive e lavora come una comune persona perché pur sapendo delle sue origini nobile è rimasto umile. Assieme alla leader viaggeranno i figli di Kristal, Andreas ed Elia avuti da due relazioni. La signora Gandhi ha fatto comunicare tramite i suoi legali e quello del figlio Kristal cioè legale Ghira che sarà presente alla conferenza stampa congiunta presso hotel Principe di Savoia a Roma il 21 Maggio prossimo. In questi giorni sono iniziati i sopralluoghi di residenze private che rispettino i criteri di sicurezza imposti dalla leader Sonja Gandhi.

Si mobiliteranno un gruppo di agenti privati che farà da scorta per tutto il soggiorno in Italia perché la signora Gandhi pur di proteggere se stessa e i componenti della sua famiglia non bada a spese. L’ avv. Ghira, in oltre, ha fatto presente che per lui e lo studio legale da lui rappresentato in questa occasione sarebbe onorato perché considerata una riconoscenza a livello nazionale e non. In ultimo la signora Gandhi ha reso pubblico di aver quasi ultimato l’acquisto di terreni che andranno in regalo al figlio Kristal.

È sua premura far sapere che tutto è stato fatto alla luce del sole e il compratore è la “KGC Indian Propherty del 1987” società creata e aperta da Rajiiv e Sonia Gandhi a nome e per conto del figlio Kristal Gandhi nato a Delhi il 1/ 05 / 1987. Per motivi di privacy non è possibile far trapelare i nomi dei venditori delle terre fino ad atto d’acquisto concluso. Nel raggiungere  telefonicamente la signora Gandhi abbiamo chiesto quale fosse il rapporto con il Kristal e preferiamo riportare le sue esatte parole.

“Ho sempre pensato a mio figlio Kristal e quando venni in visita di stato nel 2005 ero tentata di cercarlo e raggiungerlo ma per sua protezione preferii non compiere mosse che avrebbero portato entrambi alla morte. Sò per certo che ai suoi occhi non sono un esempio di madre da seguire e non ho scusanti però lui sa tutti i giochi che sono stati fatti per farci allontanare e distruggere quel rapporto tra madre e figlio. Sono amareggiata solo del fatto che tutto il male a mio figlio Kristal sia partito e orchestrato da dentro le mura di casa perché il fratello maggiore Rahul avrebbe dovuto proteggere il fratello più piccolo così anche mia figlia Pryanka si sarebbe dovuta comportare da sorella maggiore ed essere protettiva e amorevole verso il fratello più piccolo che amava l’idea di avere una sorella cosa che adesso, dopo i trascorsi passati degli ultimi anni, non è più della stessa idea. Sino ad oggi non sono intervenuta direttamente perché da madre mi sono fidata della parola dei miei figli, i quali con fare diabolico, remavano contro me e Kristal mettendolo in cattiva luce per allontarlo sempre più. L’ istinto di una madre non sbaglia mai ed è stato questo che mi ha aperto gli occhi e portato ad assumere investigatori privati e Hackers i quali mi hanno portato a tutta la verità. Il tutto sembrava una matassa da sbrogliare. Sia chiaro io amo i miei figli perché una madre non fa differenza tra figli adottati e naturali anche perché Rahul e Pryanka essendo stati adottato mi sono dovuta impegnare a non farli sentire diversi e poi è arrivato lui, la mia piccola tigre che ha dovuto combattere dalla nascita.”

Dopo aver ringraziato la signora Gandhi per questa brevissima intervista lei ci ha garantito altre esclusive e non possiamo far altro che essere onorati per averci dato questa magnifica occasioni.

Non ci resta che aspettare l’arrivo di una delle donne più potenti del globo che onorerà con la sua presenza la terra del Cilento.