Elogio

66
elogio

Due occhi non bastano per guardarti,

mia perduta bellezza.

Due orecchie non bastano per udirti,

mia dolce melodia.

Due labbra non bastano per baciarti,

mio soffice demonio.

Il mio cuore non basta per amarti,

il sangue pompa e vortica lungo i fili del corpo,

il corpo delirante si gonfia per l’ennesimo sospiro,

ed io mi perdo.

In una nuova cieca speranza.

“La speranza è il più vile dei mali”

sussurrarono i greci,

che la rinchiusero nell’oblio del vaso

dischiuso dalle risa della bianca Pandora.

E tu che altro sei, se non la mia Pandora,

proprio tu, Musa dagli occhi di sangue.

E tu che altro sei, se non la mia Lesbia,

proprio tu, unico lume dei miei occhi di sogno.