BombaGiù intervista per voi il vampiro “Horus Sat”.

Intervista inedita di Horus Sat, il fondatore della Lega Italiana Real Vampires.

680

Già conosciuto sulla carta stampata, è divenuto ancor più celebre a seguito della video-intervista del 2013 in occasione del programma Mistero.

Horus Sat ci ha concesso l’onore di un intervista al quale ci siamo sottoposti con estrema curiosità ma soprattutto con la voglia di scoprire qualcosa di nuovo, sottoponendo delle domande diverse da quelle già fatte.

Perchè il nome Horus Sat?

Horus era il grande Dio Egiziano della conoscenza, della sapienza e della verità. E’ sempre stato il mio idolo. Invece Sat è una “radice” che anch’essa vuol dire conoscenza, sapienza e verità. Ho adottato questo nome oltre che per la mia particolare attenzione ed interesse verso i culti egiziani e sumeri (Anunnaki) anche per quello che faccio. Ovvero portare la conoscenza e la verità sull’esistenza dei Real Vampires (RV).

I real vampire di oggi sono esattamente gli stessi che si raccontavano in passato?

Occorre fare una distinzione tra i real Vampires e i vampiri legati al mito, alle leggende e ai romanzi e cinema dell’horror. I Real vampires si discostano nella verità da questi. In realtà un real Vampires non dorme nella bara (ad esclusione quando fa spettacolarizzazione o scena). Non ha le zanne lunghe (tranne quando le indossa per moda e costume). Non soffre l’aglio (a meno che non sia allergico a livello alimentare), croci e acqua santa, esorcismi etc. Sono solo simboli e rituali che al real vampires non fanno assolutamente niente.

Il sole non ci polverizza. In realtà siamo solo fotosensibili nella pelle e negli occhi, ovvero ci crea un disagio fisico legato alla fotosensibilità ma non ci uccide.

Mangiamo cibi comuni come tante persone. Non brilliamo come diamanti alla luce del sole come nei film di Twilight, non corriamo a velocità supersoniche e non voliamo. Ne tanto meno ci trasformiamo in animali, insetti o nebbia e fumo come nei film. Siamo nella realtà più forti della persona media comune. Nella realtà dei fatti i real vampire presentano alcune diversità mediche dalla persona comune quali: temperatura corporea più bassa. Una persona comune misura una temperatura sui 36-36.5 gradi.

Un Real Vampire ha sempre il corpo ad una temperatura di 34 -34.5 gradi.

Praticamente non arriva ai 36 gradi come una persona comune. Fotosensibilità della pelle e degli occhi, come già citato sopra il sole infastidisce e crea scottature molto forti e piaghe dolorose a volte anche sanguinante. Questo per noi è molto doloroso ma non ci uccide. Tuttavia ci dobbiamo sempre tutelare ogni volta che usciamo alla luce solare usando creme ad alta protezione e occhiali neri coprenti per gli occhi. Carnagione molto chiara: non si vede in giro un vampiro abbronzato!

L’iride dell’occhio cambia tonalità dal chiaro al scuro in base alla sete di energia prana.

Ma non cambia colore è solo un cambiamento di tonalità : A volte abbiamo l’iride più scura, a volte più chiara. Il real vampire presenta una ricostruzione ossea più veloce in caso di frattura e una cicatrizzazione più veloce rispetto alle persone comuni. L’RV inoltre presenta i 5 sensi umani (Olfatto, Vista, Udito, Tatto e Gusto) più sviluppati rispetto le persone comuni. Il real vampires è estremamente empatico e molto più portato alle attività medianiche (capacità ESP) rispetto alle persone comuni.

Com’è la vita sociale di un real vampire? Si soffre? Per esempio che relazioni ha avuto Horus Sat con le donne? Le ha creato problemi l’essere vampiro? Ha perso degli amici? Qual’è la prima reazione che suscita quando riveli a qualcuno di essere vampiro?

Tutte le persone che sono “diverse“ per qualche motivo presentano dei problemi nell’integrazione sociale. Le persone comuni vedono il “diverso”, ovvero colui che esce dal concetto di “normalità” che chiarisce di avere la massa, come qualcosa che spaventa, oppure che va” contro-corrente” o trasgressione. Il Real Vampires come altre minoranze sociali evidenti viene visto dalla gente comune come un gesto di “ ribellione” alla normalità. In realtà la normalità non esiste. Tutti siamo diversi per religioni, tradizioni, culture, razza, orientamenti sessuali, gusti, moda ecc…

Per tanto la diversità è un bene culturale prezioso da apprezzare e non da rigettare.

Personalmente sono omosessuale ma la cosa cambia poco, anche nei confronti dei gay. Quando mi dichiaro come real Vampire all’inizio c’è stupore, incredulità a volte paura perché la figura del vampiro è sempre stata in passato legata alla simbologia del male. In realtà non è una scelta ma è più una condizione medica. Siamo dell’idea che vampiri si nasce, forse per trasmissione genetica da un genitore ad un figlio. Tuttavia c’è anche chi crede e pratica il culto del Vampirismo spirituale. E quindi collegano l’essere vampiro con la reincarnazione dello spirito (spirito di un essere che era già in passato un real vampire). Ritengono, inoltre, che lo spirito del vampiro sia immortale e raggiunge un grado di purezza attraverso tante reincarnazioni nei corpi materiali umani alla nascita, diventando così un Real Vampire.

L’immortalità dello spirito (Anima) del vampiro va quindi a ricollegarsi alle credenze leggendarie e mitologiche del passato in cui si credeva che il vampiro fosse immortale.

In realtà il corpo materiale di un vampiro muore come tutte le altre persone, è lo spirito che sopravvive ed è immortale reincarnandosi in un nuovo corpo nato e proseguendo così il suo cammino di purificazione, sino a quando, raggiunto lo stato di assoluta purificazione, andrà a ricongiungersi con l’energia primordiale, quella che molti chiamano col nome di Dio o altri nomi di entità divine.

Hai mai avuto, tu, o altri vampiri che conosci, l’istinto di mordere durante una relazione sessuale, con l’obiettivo di bere del sangue?

Il morso è istintivo sia nell’essere umano che negli animali. Ad esempio tra gatti quando si accoppiano, il maschio morde sul collo la femmina. Così fanno tanti altri animali. L’uomo oltre ad essere dotato di intelligenza rinchiude in se quell’istinto primitivo che è anche istinto animale. Nei rapporti sessuali è facile morsicarsi, anche perché il morso è qualcosa di erotico, eccitante ed è attraente. Inoltre sconfina nella natura originaria dell’uomo che è predatoria ed istintiva. Tuttavia sconsiglio vivamente il morso a sangue perché i denti della persona umana, anche se curati e lavati costantemente, sono comunque portatori di batteri che nelle ferite possono portare brutte infezioni.

Inoltre mordere a sangue può causare danni gravi alla persona se si va colpire vene ed arterie importanti. Oltre ad essere davvero molto doloroso.

In realtà l’alimentazione di energia prana di un real Vampires avviene attraverso altri mezzi e non solo dal sangue. Intanto il sangue viene prelevato dalla persona, che si presta ad essere donatore volontario (non obbligato) e consenziente e soprattutto maggiorenne, attraverso metodologie mediche di comune estrazione del sangue. Inoltre l’assunzione di sangue comporta un controllo accurato del donatore che non sia un portatore di malattie a trasmissione ematica o via sessuale come l’HIV/AIDS e le varie Epatiti. Quindi chi assume il sangue deve assolutamente chiedere le analisi recenti del sangue del donatore se non vuole riscontrare la possibilità di infettarsi di malattie importanti.

Tuttavia chi fa uso del sangue tra gli RV è oggi una minoranza.

La maggioranza dei real Vampires si nutrono di energia prana prelevandola dalla mente o dal corpo. Ad esempio vengono chiamati sanguinarians i vampiri che prelevano energia prana dal sangue, psichici i vampiri che prelevano energia prana dalla psiche, ovvero dalla mente e dalle emozioni ed infine si chiamano “pranici o energetici” quei vampiri che prelevano energia prana del corpo delle persone attraverso l’imposizione delle mani così come fa un pranoterapeuta.

Inoltre molti vampiri prelevano l’energia prana durante l’atto sessuale nel momento dell’orgasmo in cui avviene l’eiaculazione dell’uomo. Sappiamo bene che in quel momento dell’orgasmo viene emanata una gran quantitativo di energia prana dal corpo umano, motivo per cui l’uomo dopo aver eiaculato si sente molto stanco ed esausto e sente il bisogno di riposare.

Il Vampiro è un accumulatore di energia prana.

L’attira a se’ e si alimenta di essa per soddisfare le sue esigenze fisiche, mediche ed energetiche. Forse grazie ai sensi più sviluppati e alle sue qualità il vampiro consuma in genere molta più energia prana di quanto ne consuma una persona comune. Da qui per stare in perfetta forma fisica e in salute l’esigenza di alimentarsi di energia assumendola da altre fonti.

Perchè è stata creata la Lega Italiana Real Vampire? Quanti siete in Italia? Esistono associazioni analoghe nel mondo? Esistono dei raduni mondiali di real vampire?

Le associazioni di real Vampires esistono in tutto il mondo e da tantissimi anni. All’estero esistono federazioni importanti che riuniscono tutte le comunità vampiro straniere, quali la VVC (Voice of the vampire community) e la VKC (Vampire & Kildred Coalition) a cui anche la comunità vampiro italiana, quale la LIRV, aderisce. L’Italia comunque è stata l’ultima a dotarsi di un’Associazione – Federazione Nazionale che è la LIRV ovvero la LEGA ITALIANA REAL VAMPIRES. Proprio quest’anno festeggiamo i primi cinque anni di vita di cui i primi due anni come semplice gruppo di Facebook e gli altri tre seguenti come Associazione legalmente costituita.

La LIRV infatti nasce come associazione nel 2013 con la registrazione di uno statuto nazionale presso l’Agenzia delle Entrate di Cesena (FC), ovvero la Finanza, facendo così tutte le cose in regola proprio per far vedere che siamo trasparenti.

Non siamo il “male“ come ci dipinge la Chiesa Cattolica ed alcune categorie persone. Il 30 Ottobre 2016 ci sarà il congresso nazionale che, oltre ad eleggere il nuovo consiglio direttivo nazionale dell’Associazione (che va rieletto democraticamente ogni tre anni), delibererà la trasformazione della LIRV in una Federazione internazionale (a cui possono aderire anche circoli e clan affiliati sia in Italia che dall’estero) e anche in una “Chiesa dei culti del sentiero della mano sinistra”, ovvero di tutte quelle religioni e culti NON MONOTEISTI, quindi POLITEISTI, che hanno deciso di riunirsi all’interno dell’Associazione – Federazione LIRV.

In realtà al congresso di ottobre vedremo la trasformazione della LIRV.

Non saremo più solo un’associazione di real Vampires, ma una associazione-federazione delle “DIVERSITA” in quanto nell’associazione già aderiscono altre minoranze sociali quali i Therians, gli Otherkins, i Dark, i Gothic, i Pagani, i Wiccans, gli Asetians ( Ivampiri del culto egiziano alla Dea Iside e al Dio Amun -Ra), i Vampiri spirituali (ovvero che credono nel culto vampiro spirituale), gli Enkisti spirituali (che credono nel culto sumero al Dio En.Ki e agli Anunnaki), i Vampiri Lifestyle ( ovvero vampiri per moda e stile di vita) le Witches (le Streghe moderne), gli omosessuali, i bisessuali, i transgender e i transpecie, gli eterosessuali ecc.

Abbiamo deciso di riunire sotto la voce unica di “LIRV” tutte queste minoranze sociali e culti religiosi della mano sinistra (culti politeisti) in quanto siamo dell’idea che uniti sia più facile rivendicare i diritti civili di tutti e portare la società ad accettare tutte le diversità e minoranze sociali.

A livello legale abbiamo inviato allo Stato Italiano la domanda di essere riconosciuti anche ufficialmente come “CHIESA DEI CULTI DEL SENTIERO DELLA MANO SINISTRA”, ovvero una chiesa politeista su base spirituale-pagana.

Allo stato attuale, come LIRV abbiamo due gruppi – comunità su facebook che sono le nostre comunità più numerose. Uno con 9500 iscritti e il secondo con 1700 iscritti. Senza poi calcolare gli iscritti alle altre nostre comunità come il nostro forum, la nostra comunità su twitter, e quella su Google. Poi tra gli affiliati ci sono i nostri 12 Circoli – Clan , ovvero sedi territoriali (sedi locali) presenti in diverse città – regioni italiane (Roma, Napoli, Torino, Milano, Cesena-Meldola, Catanzaro, Venezia, Verona, Catania, Cagliari, Varese ecc…). La sede Nazionale della LIRV è a Meldola (Forlì). Fuori dalla Lirv esistono altre due distinte comunità vampiro molto inferiori numericamente.

Esiste un dottore che dal punto di vista medico o psicologico abbia provato a spiegare il vostro fenomeno?

Mentre all’estero il real vampirismo è oggetto di studio da diversi anni e ha portato a diverse teorie non comprovate ancora ufficialmente, alcune di queste teorie anche molto (troppo) fantasiose, in Italia la medicina si è accorta solo adesso dei real Vampires, ovvero dal momento in cui ci siamo resi visibili e siamo usciti dall’Ombra. Esistono protocolli di collaborazione medica tra gli enti medici e la LIRV rivolti a studiare sotto l’ottica medica il fenomeno e la nostra realtà. Sotto il piano psicologico, la psicologia ufficiale riconosce da anni una patologia che è la SINDROME DI REINFILD ma è ufficialmente riscontrato che la realtà dei real vampires non è assolutamente riscontrabile nella patologia psicologica della Sindrome di Reinfild in quanto le diversità sostanziali tra il reale vampirismo e la sindrome sono ormai ben note.

Abbiamo visto la video intervista che hai rilasciato al programma Mistero. Come mai quella maschera?

Mentre io sono una persona dichiara e visibile come Real Vampires e ormai tutti sanno e conoscono chi io sia nella realtà, la maschera servì al programma di Mistero per tutelare le persone che nell’Associazione non sono dichiarate ancora a livello visibile. Se personalmente ho fatto la scelta di essere visibile e dichiarato come Real Vampires (ma non solo, anche come omosessuale) finendo in television, tuttavia non devo dimenticare che al mio fianco lavorano persone RV di altre diversità che ancora non hanno compiuto un cammino di visibilità dichiarandosi.

Sono infatti dell’idea che il Coming Out (cioè l’uscir fuori) debba essere una scelta persona non imposta anche se però necessaria.

Infatti è solo attraverso la visibilità e il coming out che le persone comuni che ci circondano imparano pian piano ad accettarci. Tuttavia ognuno ha i suoi tempi per maturare questo processo ed io in qualità di rappresentante legale dell’Associazione, come suo presidente, devo tutelare sia chi si dichiara ma anche chi per scelta ha deciso di rimanere ancora dietro l’ombra. Per tanto la scelta di apparire con la maschera a Mistero è servito in caso a tutelare le persone che non sono dichiarate, non me stesso che ripeto chiunque ormai sa chi sono.

Perchè bevete il sangue da donatori? Cosa succede se bevete il vostro sangue? Non vi da l’energia di cui avete bisogno?

Come ho spiegato sopra chi beve il sangue è solo una piccola minoranza, sono più frequenti coloro che si nutrono di energia prana attraverso gli altri mezzi di estrazione quale la psiche o il corpo, o durante l’orgasmo sessuale. Comunque bere il nostro sangue non porta il benessere che si ottiene assumendo l’energia dagli altri. Non solo ma bevendo il proprio sangue si rischia di privare il proprio corpo di ulteriore energia che va poi ristabilita. Insomma alla fine bere il proprio sangue è peggiorare la situazione e non aiuta affatto.

Qual’è stato il periodo più lungo di astinenza dal sangue e come sei stato?

Parliamo sempre di astinenza di energia prana non del sangue. Teniamo sempre in considerazione che è l’energia prana che serve ad un real vampire e non il sangue di per se’ Tanto più che se si supera un certo dosaggio tollerato dal nostro corpo, si rischia di stare male e di avere complicazioni mediche legate all’assunzione di sangue anche se siamo dei vampiri. Quindi preciso che non è il sangue che ci serve ma l’energia prana in esso contenuto.

Il sangue è solo un mezzo di “estrazione” dal quale il nostro metabolismo assume e preleva energia contenuta in esso.

Ma abbiamo spiegato che allo stesso modo del sangue è facile prelevare energia prana attraverso gli altri metodi di estrazione, considerati più sicuri, se consideriamo che il sangue umano può essere portatore di malattie ematiche. Con l’alimentazione pranica dalla psiche, dal corpo e dall’orgasmo sessuale si è assolutamente sicuri di non prendere nessun genere di malattie, per questo motivo ci si sta abituando ad abbandonare l’alimentazione sanguigna per poi passare a pratiche più sicure. Ci tengo a precisare che noi siamo real Vampires non perchè ci alimentiamo di sangue ma perchè ci alimentiamo di energia prana. Siamo quindi sostanzialmente dei “vampiri energetici”.

Esistono dei medicinali o delle sostanze che possono compensare la vostra sete di sangue?

Medicinali e sostanze no assolutamente. Esistono in realtà cibi che un Real Vampires può assumere come “risarcimento energetico” temporaneo basandosi sulle calorie ed energie che un determinato cibo può dare. Tenendo in considerazione che un Real Vampires non si nutre di sola energia prana ma di anche di qualsiasi cibo comune (salvo che non sia allergico a livello alimentare, ma questo non è collegabile al real vampirismo), il vampiro può scegliere di alimentarsi di prodotti molto energetici e calorici che lo aiutano nel momento della cosiddetta “sete di energia”.

Questa sete di energia se prolungata può portare a veri e propri sintomi di astinenza, molto simile per certi versi ai sintomi di astinenza di chi fa uso di droghe.

L’astinenza, ovvero il non nutrirsi di energia, per un real Vampire porta a scompensi e squilibri del metabolismo compreso il sistema immunitario che ci protegge dalle malattie più comuni. Un real vampire che si alimenta costantemente di energia prana ogni qual volta che il proprio corpo lo richiede mantiene e presenta un sistema immunitario fortissimo in grado di proteggerlo da ogni tipo di malattia comune. Non alimentandosi quando il corpo lo richiede a lungo andare porta il sistema immunitario ad abbassare le difese contro gli attacchi di virus e varie patologie. Inoltre non alimentarsi di energia quando è richiesto dal corpo porta dolori e sofferenza fisica e psicologica al vampiro, proprio perchè è una esigenza naturale richiesta dal corpo stesso del real vampire.

Che cosa ti da fastidio di più di quello che si dice di voi vampiri?

Il fatto di essere per forza accomunati al male. In realtà il real Vampire è non persona che non fa del male a nessuno. I rapporti tra donatori e vampiro avvengono in maniera volontaria, senza alcun obbligo, in maniera consenziente e tra persone maggiorenni. Non solo. Noi real vampires abbiamo un’estrema cura verso la salute del nostro donatore e del suo benessere fisico e psichico. Ci interessiamo della sua salute e del suo bene fisico ed emotivo. Allo stesso modo è sbagliato identificare i vampiri come persone legate ad un determinato culto religioso.

Anche la religione è un fatto personale del vampiro e troviamo vampiri di tante credenze e culti.

L’equiparazione del Vampiro al male è stato per anni portato avanti dalle leggende, dalle mitologie per lo più diffuse da credenze religiose monoteiste che dovevano far vedere che la loro religione, ovvero la credenza in Dio assoluto, unico e buono, era più forte di tutte le altre credenze pagane. Per questo tutto quello che si riconosceva nel cammino della mano sinistra, ovvero le religioni pagane, la magia e stregoneria, i culti politeisti etc. venivano demonizzati come “figli del diavolo” e legati al male. In realtà noi real Vampires non crediamo nella figura del Diavolo così come la dipinge la chiesa cattolica e le altre religioni monoteiste.

Noi crediamo che qualsiasi divinità abbia un aspetto di luce e un aspetto di ombra e la vera conoscenza e sapere sta nel tenersi in perfetto equilibrio tra le due polarità.

Sappiamo, metaforicamente parlando, che l’ombra non si può sconfiggere pena la distruzione completa della Luce, quindi perché possa esistere la Luce (il bene) deve per forza esistere l’oscurità. Altrimenti nessuno delle due può esistere. L’uomo saggio deve essere in grado di usare sia la luce ( conoscenza, spiritualità, affetto, amore) che l’ombra (istintività, senso di protezione ecc..).

Esistono altre forme di vampiri nel mondo che si comportano diversamente da voi?

No il real vampirismo è solo questo. In realtà i vampiri si dividono in tre famiglie. Real Vampires, Vampires spiritual e Vampires Lifestyle.

Se fossi chiuso in un ascensore ed avessi solo 30 secondi per parlare dei vampiri al mondo, cosa diresti?

“Zitto e sgocciola….ahahahahaha”.

Voi vampiri potete bere qualsiasi tipologia di sangue o dipende dal vostro gruppo sanguigno?

Come specificato prima l’esigenza è legata all’energia prana. Quest’ultima non ha tipologie, è una e basta, per cui per i vampiri che la prendono dal sangue, qualsiasi gruppo sanguigno va bene l’importante è non abusarne ovvero non berne più di quanto il corpo può reggere e acconsentire.

Hai mai bevuto sangue animale e se si? Di quali animali?

In passato provai col sangue di maiale, ma ho notato che il sangue di animale non viene incontro alla nostra necessità. Per cui è inutile utilizzare sangue animale e far del male a questi nostri amici a quattro zampe…

Quali sono gli obiettivi della LIRV e quali iniziative avete previsto per il futuro?

Le nostre iniziative in programma sono la continuazione della nostra rivista – magazine Inside Real Vampires che oggi viene distribuita in 7000 copie. La continuazione delle nostre serate evento del LONG BLACK VEIL VAMPIRES BALL (Balli vampiro del velo nero) ci aiuta a farci conoscere in mezzo ai giovani e alla gente. La trasformazione della LIRV in federazione Internazionale e in CHIESA di culti religiosi del sentiero della mano sinistra, la costituzione di nuovi Circoli (Clan) affiliati alla LIRV sia in Italia che all’estero per dare una casa o una comunità ai Rv ma non solo a loro, laddove ancora non esiste e la solitudine e l’isolamento è motivo di sofferenza.

La tutela dei diritti civili di tutte le minoranze sociali e non solo i RV. La preparazione di corsi informativi su chi e cosa siamo per aiutare la gente comune a capirci e comprenderci. Le attività di prevenzione alle malattie a trasmissione sessuale e per via ematica.

Ringraziamo Horus Sat e la Lega Italiana Real Vampires (LIVR) per averci concesso l’onore di avere un’intervisa in esclusiva. Speriamo che questo aiuti ad eliminare pregiudizi e superstizioni popolari legate al mondo dei vampiri.