Sogno vs Realtà

Cosa succede veramente quando si avvera un sogno?

116

Che possa essere custodito gelosamente in segreto oppure conosciuto da tutti, che ci accompagni dalla nostra più tenera età oppure da poco germogliato, ognuno di noi possiede un sogno a cui affidare tutte le speranze di successo per il proprio futuro. Diventa un mondo parallelo che è perfetto perché è il nostro.

Ma cosa succede quando il sogno diventa realtà?

Dopo aver passato una vita intera a coltivarlo nella nostra fantasia siamo pronti a farlo entrare nella brutale realtà?

La bellezza del sogno si trova nella sua perfezione, nella sua assenza di negatività; ma questa magia può essere spezzata quando si entra a contatto con la realtà, la quale può distruggere in pochi secondi i progetti e la felicità che avevamo proiettato in quel sogno.

Ma cosa farebbe soffrire maggiormente: provarci e fallire oppure non tentare affatto? 

Tentare di realizzare il proprio sogno facendolo scontrare con la realtà può portare ad una gioia ineguagliabile dovuta dalla consapevolezza di aver compiuto il primo passo per riuscire a raggiungere e a palpare un sogno che proprio grazie alla nostra iniziativa non è più un sogno ma un obbiettivo; ma tanto immensa è questa gioia quanto lo può essere la tristezza che può derivare da un facile fallimento.

La forza gelida e implacabile della realtà ci circonda e prende facilmente la sua preda posizionandola nel mucchio dei sogni infranti lasciandoci nella nostra sensazione di fallimento; pochi riescono a sfuggire dalla sua morsa e ancor di meno riescono a rialzarsi a riprendersi e a ricominciare da principio,a ricostruire mattone dopo mattone quel percorso che li porterà al proprio obbiettivo.

Nell’analizzare lo scontro tra sogno e realtà sembra che la parte negativa della realtà prenda il sopravvento, ma la caparbietà di un sognatore non ascolta ragioni né ostacoli continua dritto per la propria strada non curante della propria minoranza punta dritto al traguardo non voltandosi indietro sfida a testa alta l’implacabile realtà riuscendo dopo la prima o la centesima lotta ad avere la vittoria.

Statisticamente parlando soltanto il 10% delle persone possiede questa caparbietà il restante 90% preferisce non intaccare la perfezione del proprio sogno,preferisce cullarlo nella propria mente fantasticando su ciò che sarebbe potuto diventare.

Per dare vita ad un sogno non è il primo passo ad essere difficile da compiere, quello avviene in maniera quasi automatica e casuale; può essere la scelta universitaria oppure la stesura di un anonimo articolo in un sito web, la vera difficoltà è il secondo passo e quelli successivi ad esso.