Rapine ai calciatori, le città più pericolose: sorpresa sul podio

0
56

Continua la lunga lista di rapine ai calciatori. Mercoledì 3 ottobre il Napoli ha compiuto l’impresa contro il più quotato Liverpool. Che ricordiamo essere il vice campione d’Europa. Ancelotti, da tre volte vincitore della coppa, ci ha messo la sua sapiente mano. Applicando quelle modifiche tecnico-tattiche che al tarato predecessore Maurizio Sarri non sarebbero di certo riuscite. Una bella serata, che però per qualcuno non ha avuto un piacevole epilogo. Come per l’attaccante polacco Milik.

Infatti, come altrettanto noto, il calciatore azzurro Arkadiusz Milik è stato vittima di una rapina mentre era in auto con la fidanzata. Dalle indagini affidate dalla Procura di Napoli Nord ai Carabinieri, che hanno acquisito le immagini di dieci telecamere di sorveglianza, e dalle parole dello stesso Milik al momento della denuncia, emerge che i 2 rapinatori stavano aspettando Milik, sapevano tutto e non hanno detto una parola. Hanno spaccato il vetro e mostrato le pistole, poi gli hanno portavo via l’orologio che avevo al polso.

Certo, Napoli ha una brutta nomea anche per quanto concerne le rapine ai calciatori. E pensare che durante l’era di Maradona erano considerati intoccabili e protetti dalla Camorra. Ma da tempo ormai le vecchie grandi famiglie che si spartivano il territorio non ci sono più. Sono cambiati i codici e le regole, sicuramente in peggio. Se di peggioramento si può parlare.

Tuttavia, guardando l’elenco delle varie rapine ai calciatori consumatesi in altre città, ce n’è una che a sorpresa si contende il primato con Napoli. Vediamo quale.

CONTINUA A LEGGERE