Modena (o Mòdna in dialetto modenese) è un comune italiano di 186 307 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia in Emilia-Romagna.

Itinerario per visitare Modena
Itinerario per visitare Modena

Chiunque voglia visitare Modena non può perdersi queste attrazioni:

Museo Enzo Ferrari a Modena
Museo Enzo Ferrari

Il museo Enzo Ferrari, noto anche con l’acronimo MEF, è un museo di Modena dedicato alla vita e al lavoro di Enzo Ferrari, il fondatore della casa automobilistica Ferrari.

Piazza Grande a Modena
Piazza Grande

Piazza Grande è la piazza principale di Modena, situata in pieno centro storico della città. La Piazza Grande, con il duomo e la Torre civica della città, è stata inserita dal 1997 nella lista dei siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Il Museo della stella dell’opera italiana: “Casa Museo Luciano Pavarotti”

Casa Museo Luciano Pavarotti
Casa Museo Luciano Pavarotti

È ricordato tra i dieci tenori più grandi di tutti i tempi, dalla voce squillante negli acuti e ricca nel mezzo, con un fraseggio chiaro e timbro limpido. Il cantante italiano di maggior successo a livello internazionale.

Palazzo Ducale di Modena
Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale di Modena è stata sede della Corte Estense, del Ducato di Modena e Reggio, tra Seicento e Ottocento; successivamente, dall’unità d’Italia, il Palazzo ospita la prestigiosa Accademia Militare di Modena.

Cosa mangiare a Modena?

gnocco fritto
gnocco fritto

Lo gnocco fritto è stato usato, almeno fino agli anni ’60, come pranzo dei contadini che lavoravano tutto il giorno nei campi, quindi aveva lo scopo di essere usato come un pane sostanzioso. Prodotto tradizionale tipico delle province di Modena e Reggio Emilia.

torta barozzi
torta barozzi

La torta Barozzi è uno storico dolce di Vignola, venne creata, col nome di “torta nera”, alla fine del XIX secolo da Eugenio Gollini, il quale nel 1887 aveva aperto una pasticceria nel cuore della cittadina.

cotechino
cotechino

Il cotechino è un tipo di insaccato consumato cotto, probabilmente originario del Friuli-Venezia Giulia, e diffuso successivamente in tutte le regioni del nord Italia. Deve il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale, e prende nomi locali a seconda della zona in cui viene prodotto.

tortelloni
tortelloni

I tortelloni sono una pasta all’uovo ripiena tipico dell’Italia settentrionale, in genere simile ai tortelli, ma con ripieno di magro. Tale ripieno può essere comunque molto vario a seconda del luogo geografico. Nella zona di Modena (tùrtlòun in dialetto modenese) vengono di solito consumati con ripieno di ricotta.

tigella
tigella

È un prodotto antico, povero, ma molto gustoso che nasce nel cuore dell’Emilia, nel modenese. Un disco chiamato tigella. Con la tigella si cuoceva la crescentina.

Festa del patrono di Modena: San Geminiano.

Il 31 di Gennaio Modena festeggia il Patrono della città, San Geminiano, con solennità religiose e feste popolari. Il centro storico si riempie di bancarelle dalle prime ore del mattino per tutta la giornata.

San geminiano

In occasione della festa patronale, i modenesi usano dire alcuni proverbi locali:

  • San Zemian da la berba bianca, la neve l’an manca.
  • San Geminiano dalla barba bianca, la neve non manca
  • Per San Zemian do ori al fan.
  • Per San Geminiano si allunga la giornata di due ore.