Caos al Giardino Zoologico di Churchill

98

Caos al Giardino Zoologico di Churchill. Nella notte di Natale le luminarie di tutti gli alberi della città di Churchill hanno mandato in tilt la centrale elettrica.

Tutto gli animali dello zoo si sono trovati al buio. Fortunatamente le lucciole del prato vicino hanno permesso almeno di indossare il pigiama, lavarsi i denti e andare ognuno nel proprio letto.

Il problema è nato il mattino seguente perché nella confusione più totale nessuno si è accorto di aver indossato pelliccia e calzari di qualcun altro.

Le zebre libere nella zona del parco a loro dedicata indossavano pelliccia rosa e zampe arancioni e palmate; i coccodrilli 4 zampe da gallina e una divisa a strisce bianche e nere, le giraffe invece avevano il collo scoperto per via della pelliccia indossata troppo corta dell’ippopotamo.

In compenso però c’è stata una festa generale con gran divertimento: le zebre hanno approfittato per farsi una bella nuotatina nel parco acquatico insieme ai delfini., i coccodrilli invece a correre su e giù dalla scala del pollaio e a razzolare, le giraffe a rotolarsi nel fango.

Quest’anno è stato un Natale fantastico e i bambini hanno riempito le loro camerette di disegni.

Dato l’enorme successo è stata ufficialmente indetta la giornata del “Pastrocchio” il giorno di Natale con pessimi risultati estetici ma molto creativi. Immaginate un grosso elefante con la coda del pavone.

Lasciamo fare alla Natura che si comporta molto meglio ma indossare i panni degli altri può essere una buona occasione per conoscersi.


Caos al Giardino Zoologico di Churchill