Un viaggio con Lei della scrittrice Annalisa Alfano

157

Lei è il nuovo romanzo della scrittrice Annalisa Alfano come tutti i romanzi che vengono alla luce in questo periodo, che io chiamo slabbrato hanno la mancanza dei battesimi reali, spesso battesimi virtuali, incontri con pochi intimi.

Lei è un romanzo particolare, che mi ha fatto “viaggiare” in questo tempo che viaggiare è possibile solo facendo girare il mappamondo e dire “voglio andare qui” Partiamo dall’incipit L’Alfano è laureata in materie letterarie, ha la passione per la storia, in due romanzi la storia fa da cornice, scrive saggi, uno è relativo al suo esame di pedagogia. Ha scritto diversi articoli, ma ha usato un nome d’arte. Scrive anche poesie, ma ancora sono una produzione intima, in quanto sono ancora poche per raccoglierle in un’antologia.

Essendo amica dell’Alfano ho avuto tra le mani Lei, un romanzo veramente coraggioso, un romanzo che dovrebbe entrare nelle letture delle “donne in rinascita” delle donne che scoprano il viaggio nel corpo e nell’anima. Un viaggio silenzioso, ma profondo. Davanti allo specchio per scoprire i cambiamenti fisici del tempo, che scorre tiranno sui corpi, ma contemporaneamente un viaggio più complesso attraverso lo specchio silenzioso del dentro, un viaggiare nelle viscere del proprio Io. Un viaggio a 360 gradi, un viaggio che conduce anche all’ascolto dell’altro da noi che ci circonda. In questo tempo di “solitudini forzate” di spazi vitali ristretti, di confini dettati da ordinanze viaggiare all’interno della propria fisicità e dell’anima diventa un viaggio complesso.

La scrittura, il narrare di una protagonista altro da se diventa un esercizio anche terapeutico.

Sono attratta da Annalisa Alfano, in quanto abbiamo dei tratti in comune con la scrittura. Nell’era della scrittura sulla tastiera del computer siamo rimaste in poche e pochi a scrivere sui quaderni, sui blocchi notes, a cancellare con la penna i ripensamenti. Anche L’Alfano cammina con il quaderno, annota dettagli, particolari, che le vengono incontro. Il diario del quotidiano che si presenta come un turbinio combinatorio di eventi -La scrittura che si nutre anche degli odori della penna, dell’inchiostro. Nel passato per scoprire meglio uno scrittore, una scrittrice si studiavano anche i cambiamenti tra una stesura e l’altra, oggi è difficile entrare nello studio di uno scrittore, di una scrittrice e trovare il cartaceo di come è nata l’opera. Annalisa è una scrittrice contemporanea, figlia di questo tempo, che è caratterizzato da “individualità”, un tempo in cui è difficile fare “movimento “.

Ogni romanzo di Annalisa Alfano è un viaggio particolare dal suo romanzo d’esordio.

Ama definirsi una folle sognatrice, che racconta i suoi viaggi già vissuti. Scrive per un’esigenza di vita, i periodi di gestazione sono lunghi, già sta lavorando ad un nuovo romanzo con un titolo intenso “l’asciugatrice di lacrime”. Scrive dentro casa, ma anche nei caffè ovviamente quando sarà di nuovo possibile. Il mare è un luogo che la ispira. E allora Buon viaggio con Lei…..