La diffusione del colore Marrone e del suo originale significato

Il profumo dell’inquinamento Politico che siamo soliti assorbire giornalmente è rappresentato dal colore Marrone.

Esso è il risultato del miscuglio fra i tre colori primari: Rosso Comunista, Giallo Vaticanista, Blu Azzurro Democrazionista. Quest’ultimo da non confondere con la Libertà e la Rettitudine di una vera Democrazia, per assicurare il presente e molto di più il futuro, rallegrando e rasserenando lo spirito di convinzione fra la maggioranza dei disinformati che sperano nel meritato conforto che offre l’impasto politico producendo tanto prodotto organico di colore Marrone. Colore che imbratta il paese con Sinistre, Destre, Centro, con un buco vulcanico, fisico, economico, materiale e mentale sostenuto fiduciosamente dai sudditi del regime.

Per chi non lo sapesse il colore Marrone è simbolo di soddisfazione fisica di ogni essere, che tradotto nel gergo Dantesco più comprensibile equivale a una bella cagata.

Dante Alighieri (1265/1321) nobile di spirito e di ingegno, padre del lessico Italico, fu estromesso dalla Politica cittadina perché criticava il comportamento della Chiesa e della Politica del malaffare. La sua visione di Democrazia si fondava sulla Morale Etico Politica, al di sopra della Metafisica suddivisa fra l’inquietudine Spirituale e la laicizzazione della cultura.

Nella diatriba per la conquista Politica verso la gloria personale o di gruppo per collocarsi al Governo dello Stato e beneficiare dei privilegi spesso ai danni della Nazione, si sono formate organizzazioni al limite della delinquenza politica in collusione con la Giurisdizione.

E’ esattamente dove si trovano da lungo tempo i cittadini Italiani e gran parte della maggioranza dei popoli del mondo, seduti nell’evacuometro (in Inglese WC) a contare quanti …… sono stati eliminati.

In realtà nessuno, sono sempre li a mantenere la presenza del tanto amato prodotto organico Marrone sino a scivolarci sopra, arricchito dal continuo trapelare di scandali impuniti.

Fra i più recenti esempi nella diffusione del colore Marrone, che conduce al Merdaio in cui si trova il mondo, con le riunioni del G7 di Taormina Italia, seguite dal G20 di Amburgo Germania, badate bene, senza alcun rappresentante del Popolo, per essere certi di non cambiare nulla e imporre liberamente gli interessi del Potere, dimostrando la volontà a perseguire nel mantenere il colore Marrone nel mondo, nonostante le ribellioni sfascia tutto, nelle varie gare di cazzotti fra le Teste di Legno al servizio del Potere e i cittadini che richiedono il cambiamento nel rispetto della Giustizia e dei Diritti Sociali.

La tirannia esercitata dal Potere Mafioso la quale si sviluppa proprio dalle incapacità delle persone, dalla massa dei cittadini ripiegati nella preghiera, anziché cercare e difendere la verità e i propri diritti.

A questo proposito sembrerebbe che la Lega e il Movimento 5 Stelle abbiano una mezza intenzione di denunciare tutti i Governi che si sono susseguiti dopo il colpo di Stato del 2011 e susseguenti intrallazzi ai danni del Paese.

Non era sufficiente il fallimento della Globalizzazione, oggi propongono altre soluzioni Merdaiole con i movimenti di masse di sfollati, facendo perdere la casa, il lavoro, la pace, a migliaia di famiglie obbligate a scappare dalla guerra e dalle carestie organizzate dai Potenti della Terra.

Superfluo ripeterlo, il profumo del colore Marrone viene servito come un bene prezioso, con la convinzione di rallegrare lo spirito della maggioranza dei popoli nel prediligere ideologie abbinate alla fantasia con le scelte dei colori, dove le Cagate funzionano meglio se abbinate ai colori Azzurro, Rosso, Giallo, Verde. Dove, inoltre, ogni colore corrisponde ad una ideologia Politica per richiamare le attenzioni del pubblico non sui contenuti programmatici per lo sviluppo del Paese, o dei Paesi per il bene del mondo, ma sui colori, sul Pallone e sulla Musica. Retroscena grazie al quale la Politica attraverso le armi dell’informazione guidata con libri, giornali, riviste, media radio e TV tutti colorati dalle pubblicità e parole ingannevoli, confonde gli sprovveduti in continua confusione mentale.

Grandi parlatori null’altro che cantastorie molto scadenti e ripetitivi, dando l’impressione di sostenere Moralismi, Etica, pseudo nemici della Mafia e della Corruzione.

Si fingono Democratici per eccellenza, occupando persino i primi banchi in Chiesa inginocchiati davanti a Dio e usando parole, soltanto parole, per ammorbidire il profumo diffuso rappresentato dal colore Marrone, che si diffonde sempre più sino a trovarsi completamente immersi nel gran Merdaio dai piedi alla punta del naso, come da evidente situazione attuale.

Siamo arrivati alla dimostrazione finale dove il colore Marrone nel nostro Paese ha preso corpo sviluppandosi maggiormente attraverso le Regioni e i Comuni a contatto diretto con i cittadini, tentando ogni strada per raccogliere introiti supplementari da inviare a Roma facendo cattivo uso della Forza Pubblica al servizio della Politica, speculando, rubando a piacere senza il minimo interessamento da parte delle Opposizioni, dei Sindacati e persino della Chiesa. Sono apparentemente tutti uniti nel dividersi il bottino.

Servirebbe un invasione non di clandestini ma di forze Militari Straniere per imporre la cultura del rispetto e dei diritti dell’uomo perduti nel nostro Paese.

Siamo arrivati ad essere succubi dei costi della vita imposti dal potere per far fronte ai gravi errori dei Governi. Tra i quali elenchiamo:

  • l’Elettricità costa tre volte il prezzo reale;
  • il Gas due volte il prezzo reale;
  • i combustibili sette volte il prezzo reale;
  • l’assicurazione due volte il prezzo reale;
  • il Bollo auto tre volte il prezzo reale;
  • i biscotti costano un quarto dei costi del Pane;
  • rubano case;
  • rubano i lavoratori e i Pensionati, gli ammalati, i bambini, le famiglie, ecc.

…e come se non bastasse siamo circondati da telecamere truccate per rubare entrate addizionali per arricchire la casta dei oltre dieci mila Governi distribuiti lungo lo stivale.

Prendete un Monti, un Visco, un Padoan, o uno dei tanti Guru siffatti e rimunerateli per il giusto valore delle loro filosofie. Mille o duemila lire al mese e vedrete come cambieranno lo spirito audace del loro sapere, delle loro prepotenze.

Una voce proveniente dal Monte Vaticano suggerisce: attenti a non commettere atti impuri perché l’occhio di Dio penetra i muri, le montagne, i Governi e persino il Potere, e a Dio non piacciono le ribellioni di popolo succubi del Potere ingiusto.