Chi sono i terracavisti e quali teorie sostengono?

I terracavisti sostengono l’originale teoria che il pianeta terra sia interamente cavo o che contenga uno spazio interno sostanziale.

143

Chi sono i terracavisti? Cosa dicono i terracavisti? Già, non bastavano i terrapiattisti, ora cominciano a diffondersi pure le idee dei terracavisti. Un video de Le Iene di due settimane fa ha fatto conoscere ai più il movimento dei Terrapiattisti, ossia di coloro che ritengono che la Terra sia piatta e propongono varie prove a suffragio delle loro idee.

Ho parlato approfonditamente dei Terrapiattisti in questo post. Ad esempio non credono alla forza di gravità, invitano a scrutare meglio orizzonte, fiumi, laghi, ritengono che l’eclissi sia un complotto. E ancora, che l’Antartide sia una massa costituita da ghiaccio, che l’idea della Terra sferica si sia stata inculcata a scuola, che la Terra sia come Pac man e che l’Australia non esista.

E tanto altro ancora.

Il concetto di una Terra piatta risale comunque all’antico periodo mesopotamico, durante il quale la Terra veniva raffigurata come un disco piatto galleggiante nel mare e circondato da un cielo sferico. Altre forme sovente utilizzate sono quelle della ruota, di una ciotola o un piano a quattro angoli. Ma ora i Terrapiattisti, in America chiamati Earthers, la riprendono con forza. Un movimento nato nel 1956 da un’idea di Samuel Shenton. Ma oggi tornata in auge tramite i Social Network, soprattutto Facebook, Twitter e Youtube.

Per capire quanto i terrapiattisti stiano facendo proseiliti, basta dire che il 2% degli americani crede alla loro teoria. Un numero destinato a salire, visto il bombardamento a mezzo Social che hanno messo in atto. E anche in Italia comincia a diffondersi.

Ma chi sono i terracavisti?

Qui però ci occupiamo di spiegare chi sono i terracavisti. Essi prendono spunto dalla teoria della terra cava. In inglese il termine corretto è Hollow Hearth. I terracavisti sostengono l’originale teoria che il pianeta terra sia interamente cavo o che contenga uno spazio interno sostanziale. Fu Edmond Halley alla fine del 17emo secolo …

CONTINUA A LEGGERE