Seconda ondata Covid19? Seul ritorna in quarantena

344

Cresce la paura per un rischio seconda ondata Covid19. In alcuni paesi, infatti, dopo un’iniziale riapertura sono stati identificati nuovi focolai come ad esempio in Corea del Sud (uno dei primi focolai mondiali della pandemia) ed in Francia (che nonostante tutto ha anche parzialmente riaperto le scuole).

Nuove chiusure

La Corea del Sud ritorna alla fase di allerta in seguito ai nuovi contagi da coronavirus annunciandone oggi altri 79 e 58 ieri, collegati al focolaio di un centro di distribuzione della società di e-commerce Coupang a Bucheon, vicino a Seul. La grande metropolitana della capitale è ritornata al lockdown fino al 14 giugno. Secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention, i casi di trasmissione domestica sono 74 e 6 quelli importati dall’estero. Il Ministero della Sanità sudcoreano ha inoltre affermato che se l’isolamento dei focolai dovesse fallire sarà imposta una nuova quarantena (la precedente era terminata il 12 aprile). Le infezioni totali in Corea del Sud sono 12.104, i decessi 369 e i guariti 10.563. Attualmente è il 20° paese più colpito dal COVID. 

Anche in Grecia 🇬🇷 dopo la totale riapertura, sono stati riportati numerosi nuovi contagiati.  Le infezioni totali sono 3.978, 183 i decessi e i guariti 2.555 con una mortalità abbastanza alta di 14,3%.

Nel frattempo in Russia 🇷🇺 è stato segnato un record di decessi con 233 nuove morti per Polmonite di Wuhan. Si tratta del tasso più alto di decessi giornalieri nella Federazione, che ha suscitato numerosi sospetti per via della bassissima mortalità nel paese che solo ultimamente ha superato l’1%. I decessi totali sono 4.364 su 388.240 contagi con una mortalità dell’1,4%.

Attualmente la Federazione Russa è la terza nazione al mondo per numero di contagi.

In Italia c’è il rischio di seconda ondata Covid19?

seconda ondata Covid19Il rischio di una seconda ondata è moderato. C’è il rischio di nuovi focolai che potrebbero essere causati dalle movide che ultimamente stanno riprendendo generando assembramenti non autorizzati. Dobbiamo quindi stare in allerta e prestare attenzione rispettando le norme delle autorità. L’obiettivo comune è uscirne il più presto possibile. Attualmente in Italia 🇮🇹 sono stati registrati 232.248 contagi, 33.229 decessi e 152.844 guariti. L’ultimo incremento giornaliero di contagiati è di 516 nuovi casi.

Intanto in Cina 🇨🇳 si è conclusa la Battaglia dei 10 giorni dei tamponi di massa che ha sottoposto al test Covid19 tutta la popolazione di Wuhan. Durante gli ultimi giorni a Wuhan sono stati registrati solamente 121 contagi.