Che cos’è il Temporary Management e a chi si rivolge

7

Il Temporary Management è un servizio rivolto alle imprese che intendono esternalizzare la propria gestione completa o di alcuni comparti a manager altamente preparati e motivati, con la finalità di assicurare continuità all’organizzazione, aumentandone le competenze manageriali già esistenti, e nello stesso tempo portando a soluzione alcuni elementi di criticità sia in positivo (crescita, sviluppo di nuovi business) che in negativo (tagli, riassestamento economico e finanziario).

Perché l’affidamento al temporary manager abbia successo diventa di fondamentale importanza che vengano fornite ai manager incaricati tutte le opportune leve (soprattutto, laddove necessario, deleghe e opportuni poteri).

Accanto alla consulenza e alla dirigenza tradizionale, il Temporary Management rappresenta nei fatti una terza via. E’, infatti, una soluzione messa a disposizione delle aziende per provvedere al reperimento di risorse atte a migliorare capacità di gestione e performance complessiva. Per consentire una più celere ed efficace presa in considerazione e individuazione delle problematiche e conseguente delineazione delle possibili soluzioni operative, i manager cui ci si affida con il Temporary Management sono sovradimensionati rispetto all’entità dell’incarico.

Come figura professionale il temporary manager è rappresentata da una risorsa senior in termini di esperienza e professionalità.

Solitamente si tratta di un profilo che ha avuto modo di lavorare con successo in diverse realtà aziendali di diverse dimensioni sviluppando le competenze adatte che gli consentano la necessaria adattabilità e pronunciata flessibilità indispensabile per affrontare qualsiasi situazione e problematica aziendale.

La tempistica di azione di un temporary manager è varia. Si può infatti dispiegare sia sul breve periodo con progetti di durata compresa tra i 9 e i 12 mesi, sia, laddove siano necessari interventi di rilancio e ristrutturazione, sul lungo periodo con un tempo di intervento che si può estendere fino ad arrivare ai 18-36 mesi. Vari sono anche gli ambiti di intervento che arrivano a coinvolgere potenzialmente tutti gli aspetti aziendali dalla produzione alla logistica e agli acquisti; dal marketing alle vendite; dalle risorse umane all’information technology, al project management dalla direzione generale alla direzione di amministrazione, finanza e controllo.