Facebook oscura analytica. Tutto è iniziato nel 2014, quando la società si è assicurata un finanziamento da 15 milioni di dollari dal finanziatore repubblicano Robert Mercer. Subito dopo ha attirato l’attenzione di Steve Bannon con la promessa di strumenti per identificare la personalità degli elettori americani e influenzare il loro comportamento.

La società di analisi dati Cambridge Analytica è accusata di aver rubato i profili Facebook di 50 milioni di utenti e di aver usato queste informazioni riservate per influenzare i risultati delle elezioni presidenziali americane, ma anche della Brexit. Di proprietà del miliardario Robert Mercer, all’epoca dei fatti aveva tra i vertici anche Steve Bannon, consigliere personale e stratega della campagna elettorale di Donald Trump. A due anni di distanza, arriva la decisione di Facebook. Basta sull’accusa di aver incamerato un’enorme massa di informazioni personali senza autorizzazione già dagli inizi del 2014 e di non averli poi distrutti.

Facebook oscura analytica … leggi la notizia qui