Noi pensione a 70 anni, ma Presidente Inps guadagna una fortuna

97

Vuole mandarci in pensione a 70 anni e intanto lui si intasca una fortuna. Bella la vita per il presidente dell’Inps. Quanto guadagna Tito Boeri? Quali privilegi ha Tito Boeri? Il superamento della Legge Fornero rientra tra i punti cardini del programma del Governo giallo-verde in carica. In particolare, la proposta è l’introduzione della cosiddetta quota 100. Vale a dire mandare in pensione le persone grazie alla somma tra anni anagrafici e anni di contributi. Partendo da un minimo di 62 anni.

In pensione a 70 anni?

Tuttavia, questa proposta sta trovando l’opposizione proprio del Presidente dell’Inps Tito Boeri, che così ha criticato la quota 100: “L’introduzione di quota 100 premia quasi in 9 casi su 10 gli uomini, quasi in un caso su tre persone che hanno un trattamento pensionistico superiore a quello medio degli italiani (e un reddito potenzialmente ancora più alto, se integrato da altre fonti di reddito). Si tratta nel 40% dei casi di dipendenti pubblici che, in un caso su 5, hanno trattamenti superiori ai 35.000 euro all’anno (in più di un caso su 10, superiore ai 40.000 euro)”. E ancora: “Pesanti sacrifici – ha aggiunto Boeri – imposti anche ai giovani su cui pesa in prospettiva anche il forte aumento del debito pensionistico”.

Di tutto punto, Matteo Salvini ha risposto a Boeri che, contrariamente a quanto lui sostiene, l’uscita anzitempo dei lavoratori rispetto a quanto avviene oggi, porterà all’ingresso proprio dei giovani nel mondo del lavoro. Inoltre, lo ha invitato a dimettersi da presidente Inps e candidarsi “per mandare le persone in pensione a 80 anni”.

Come noto, Tito Boeri è vicino al Partito democratico. Al punto da essere qualche anno fa tra i papabili possibili futuri segretari del partito. Rinunciando poi a partecipare alle primarie.

Ma a parte i battibecchi tra il presidente Inps e il Ministro degli interni, vediamo quanto guadagna Boeri e quali privilegi vanta.

CONTINUA A LEGGERE