A porte chiuse, concorso letterario dedicato alla solitudine imposta dal Coronavirus

67

A porte chiuse. Il blocco causato dal Coronavirus sta profondamente cambiando il nostro modo di essere e di relazionarci con il prossimo. Cambiano le abitudini, cambia il modo di comunicare, cambia il modo di vivere la famiglia e muta profondamente il modo di intendere la cultura e l’editoria. Tutti gli eventi legati alla cultura hanno subito una battuta d’arresto, convegni, fiere e presentazioni di libri previste per quest’estate saranno probabilmente rimandate al prossimo autunno. Stessa sorte anche per il più importante evento editoriale italiano ossia la Fiera Del Libro di Torino che avrebbe dovuto esserci a metà maggio e che sarà rimandato a data da destinarsi.

Se è vero che il mondo dell’editoria e della cultura sembra essere bloccato a causa dell’emergenza Coronavirus, dall’altra parte l’essere umano, in preda ha iniziato a fare i conti con se stesso, con il silenzio delle città vuote e con la solitudine imposta dalle misure di contenimento, attuate per contenere i danni del virus.

È proprio la solitudine imposta il tema intercettato dalla casa editrice campana Edizioni 2000diciassette.

La casa editrice campana nella figura della direttrice editoriale Maria Pia Selvaggio ha infatti deciso di lanciare il concorso letterario “a porte chiuse”. “a porte chiuse” è un concorso letterario per racconti brevi dedicato al sottile tema della solitudine imposta. Il racconto breve, materiale vivo su cui esercitarsi per il concorso si configura plasticamente come il mezzo più immediato per dare voce alle sensazioni di questi giorni di chiusura.

L’obiettivo ambizioso della casa editrice guidata da Maria Pia Selvaggio è quello di trasformare questi giorni dal difficile vissuto in documenti di vita, a memoria storica dell’essere umano.

I racconti pervenuti saranno esaminati da una giuria d’onore che sarà presentata nella seconda fase del concorso.

Per partecipare al concorso è necessario collegarsi al sito web della casa editrice e accettare il bando. Il concorso letterario “a porte chiuse” è un concorso gratuito e si rivolge a tutti.