Come scegliere il drone perfetto. Per appassionati e neofiti

12

Come si costruisce un drone perfetto?

Se stai pensando di comprare un drone e non hai la minima idea di cosa comprare e dove orientare le tua scelta posso aiutarti. In base alla mia esperienza posso subito dirti che prima di avventurarti nell’acquisto di un drone iper professionale, costoso o altro, il mio consiglio è quello di scegliere un drone più piccolo, i così detti “mini droni”. Costano meno rispetto a quelli più grandi, ti danno la possibilità di fare molta pratica e ovviamente, non avendo una guida sicura anche se andrà a sbattere da qualche parte, ribaltarsi o altro, la spesa non essendo eccessiva, va a ridurre il danno. Non solo. I mini droni, pur essendo piccoli, rimangono molto robusti e ti posso dire, dalla mia esperienza che anche se ci sono stati parecchi urti, non ho riscontrato problemi.

Anzi… Ancora oggi, a distanza di 6 anni, posseggo ancora il mio primo mini drone ancora perfettamente funzionante.

A prima vista, guidare un drone, sembra facile, ma di fatto, credimi, non lo è. Prima di capire come funziona, farlo andare nella direzione desiderata, senza farlo ribaltare o farlo sbattere ce ne vuole e per questo motivo devi assolutamente accumulare parecchie ore di guida. In questo modo puoi maturare la giusta padronanza.

La prima cosa che devi imparare è la calibrazione sul telecomando, in modo da avere il drone perfettamente in equilibrio quando non tocchiamo nulla sullo stesso telecomando. Occorre imparare fin da subito come gestire bene tasti e leve sul telecomando, affinché il movimento del drone rispetti le tue volontà. Non aspettare di rimandare perché se apprendi male le basi ti troverai sempre male e tornare indietro sarà più faticoso.

È importante per esempio capire e imparare come gestire le direzioni in base all’orientamento del muso del drone. Alcuni droni indipendentemente dalla loro direzione, rispondono in modo corretto a quello che vuoi tu. Altri no. Se un drone lo guardi da dietro o lo guardi da davanti può rispondere in modo differente.

Altra cosa molto importante è quella di proteggere il drone dagli urti. Puoi farlo con della gomma piuma per esempio, proteggendo i piedini, il braccio e se possibile le eliche.

Nei primi tempi ti sconsiglio di comprare droni con telecamere gopro o di ripresa. La regola categorica è quella di comprare un drone da battaglia e fare molta pratica.

Calibrare molto bene il giusto dosaggio delle leve sul telecomando per capire come gestire al meglio l’atterraggio. I primi tempi, vuoi per inesperienza, vuoi per altro, quasi sicuramente il drone farà il classico tonfo; dopodiché piano piano dovrai imparare a fare l’atterraggio morbido da vero professionista.