“Il ruolo dei giovani nella società odierna e le prospettive future.”

283

 

In verità io credo che i giovani oggi non abbiano in realtà nessun tipo di “ruolo”, penso che le persone abbiano il proprio percorso. In tutte le epoche le persone hanno avuto sempre le stesse esigenze… certe cose non cambiano mai.

Non credo inoltre che si possa parlare di paura… di rimanere soli se non si è visualizzati su facebook o di non essere notati sui social…si è soli perchè diciamo pure che in quanto siamo tutti “costretti” a comunicare perchè dobbiamo stare con gli altri è così la natura umana …lo facciamo oggi così, su facebook e cellulari vari …dal momento che tutto il mondo tra le altre cose si è rifugiato lì nella “tecnologia”….altrimenti staremmo nei pub nei locali nelle piazze con le stesse persone quasi ogni giorno..per momenti più intensi conoscendoli anche più in profondità.

Non come avviene su facebook che alcuni hanno mille amici di cui forse non sanno nemmeno il nome ….fanno numero. Il nome  lo si ricava dal profilo. Non è vita.

Certo con questo non voglio dire che i social sono negativi ma che sono una specie di dittatura e che dovremmo farci un pò rispettare e riprendere in mano le redini. Usarli i social non farci usare.

Sono un problema per tutti perchè siamo ormai abituati a rifugiarci nel telefono e non affrontiamo la vita senza la coperta di linus(il cellulare)…bruttissimo esempio.

Le persone rischiano di pensare che la vita sia cinica ..fatta di like, cuoricini e smile….che non costano nulla ma senza scendere in profondità.

Tutti dobbiamo formare la società e nessuno deve avere un ruolo ma solo una vita reale che ci permetta e permetta a tutti di vivere ogni stagione per ciò che è realmente certo con i mezzi della tecnologia che di volta in volta serviranno solo a migliorarci la vita.

Non c’è nessuna sfida da affrontare c’è solo una vita da vivere guardando negli occhi le persone e non uno smartphone…