iPhone Xs Max non si vende: è solo un problema di prezzo?

104

Apple ha un problema sotto l’albero di Natale: l’iPhone Xs Max non si vende. Penso che nessuno sia contrario se affermo che Apple, al giorno d’oggi, è tra le più grandi aziende al mondo nel campo dell’informatica. Fin da quando ha inventato i primi PC (parliamo degli anni ’80/’90) è proseguita in un lungo percorso di innovazione che, difatti, le hanno permesso di guadagnare un’indiscussa leadership a livello mondiale. Tuttavia, almeno secondo me, pare che molte cose siano cambiate ed uno degli ultimi modelli di iPhone prodotti rappresenta un primo testimone.

Perché l’iPhone Xs Max non si vende?

In queste ultime ore sono giunte alcune indiscrezioni (negative, ‘purtroppo’) su iPhone Xs Max. In particolare, Apple avrebbe deciso di limitare la sua produzione in modo significativo ed il principale motivo posto a monte di questa decisione sarebbero le scarse vendite. Il melafonino più costoso, infatti, avrebbe venduto addirittura il 48% in meno rispetto alle aspettative.

I dati provengono da Citi Research, una società affidabile che svolge ricerche di mercato.

Quali sono, però, gli aspetti che avrebbero portato ad un risultato così negativo?

Il principale indiziato è, secondo me, il prezzo di vendita. Iphone Xs Max non si vende perché, infatti, il prezzo è decisamente troppo elevato. Quindi, ben poche persone possono permettersi l’acquisto di un modello così costoso. In secondo luogo, anche il prezzo in se appare ingiustificato. Infatti, perfino iPhone Xr (che può costare dai 500 ai quasi 1000 euro in meno rispetto al modello top di Apple) condivide la maggior parte delle caratteristiche di iPhone Xs Max, rendendo incomprensibile tale prezzo di vendita.

E non basta nemmeno il display OLED a giustificare tale prezzo di listino (ricordiamo che iPhone Xs, sebbene abbia una diagonale di schermo inferiore, mantiene le stesse caratteristiche del modello ‘big’). Insomma, secondo me questo modello ha un costo troppo oneroso per quello che offre (ognuno, poi, è libero di pensarla come meglio crede).

Ma c’è almeno un altro fattore che potrebbe spiegare questa tendenza negativa che, come dice il mercato, sta proseguendo da un po’ di tempo.

La concorrenza Android, specialmente in quest’ultimo periodo, sta diventando davvero pressante per Apple. Le nuove UI progettate dai vari produttori di smartphone (vedi Samsung ed Huawei) sono veramente ben fatte e gli stessi telefoni sono realizzati con materiali di qualità spesso elevata. Insomma, molte delle caratteristiche ‘premium’ degli iPhone sono state ‘esportate’ anche nel mercato Android, ma con un prezzo di vendita sensibilmente più basso.

Ricollegandoci alla premessa iniziale, secondo me Apple sta preferendo un metodo più “commerciale“. Su tutti gli ultimi iPhone è mancato (e continua a mancare) l’innovazione e ciò rappresenta un fattore fondamentale per il successo di un’azienda e nemmeno Apple dovrebbe sottovalutarla più di tanto: ad oggi si trovano smartphone molto validi (come gli ultimi OnePlus) ad un prezzo che non hanno nulla a che vedere con nessun melafonino. Insomma, l’azienda di Cupertino farebbe meglio a rivedere i propri piani, al fine di non peggiorare eccessivamente la propria situazione.