Pit stop

252

Ultim’ora: la Ferrari F1 ha licenziato il suo intero Pit Stop team nella giornata di ieri.

L’annuncio, in seguito alla decisione della Scuderia Ferrari di approfittare dei benefici della legge, promossa dal Governo nell’ultima manovra economica, per agevolare l’assunzione di giovani disoccupati napoletani.

La decisione di assumerli è stata presa in seguito ad una recente ricerca riguardante la capacita, da parte di giovani disoccupati partenopei, di rimuovere un set di ruote di una macchina in meno di 6 secondi, senza nemmeno attrezzatura adeguata.
Ciò, a fronte dell’attuale equipaggio, addetto ai Pit Stop della Ferrari, che riesce a farlo solamente in 8 secondi e con attrezzatura ad elevatissima tecnologia, costando svariati milioni di euro.

Si consideri che questa è un’eccellente e coraggiosa mossa da parte della Scuderia del Cavallino Rosso, perché la maggior parte delle corse, spesso, possono essere decise e, quindi, vinte o perse proprio in grazie ai Pit Stop.
La Ferrari, in questo modo, avrebbe sicuramente un grande vantaggio su ogni altra scuderia partecipante al Mondiale di Formula 1.

Oggi, durante la prima sessione di prove, che vedeva l’esordio del nuovo team, non solo i ragazzi napoletani sono stati capaci di cambiare i pneumatici in meno di 6 secondi, ma in 12 secondi avevano ri-verniciato, ri-targato e ri-venduto la monoposto alla Squadra della Mercedes, in cambio di quattrocentoventisette stecche di sigarette e di due caschi da gara autografati…

Pit stop! Si sono quindi allontanati con la Ferrari 456 nuova del dottor Marchionne !!!