Quando muore un poeta

179

Una bellissima poesia, un componimento che ha vinto recentemente alcuni premi letterari di rilievo. Una lirica che, grazie al maestro Amedeo Morrone, diverrà presto testo di una canzone. Si tratta della poesia “Quando muore un poeta” scritta da Michele Gentile, scrittore, aforista, instancabile organizzatore di eventi culturali in tutta Italia e papà della ormai celebre Nazionale Italiana Poeti. Un componimento dolce e struggente che Michele ha scritto e dedicato ad un suo carissimo amico; il poeta Emiliano Scorzoni. Emiliano, venuto a mancare lo scorso 31 dicembre, è stato il Vice Presidente e allenatore della Nazionale Poeti contribuendo con la sua passione e la sua determinazione alla genesi di molti eventi di beneficenza che hanno visto impegnati i bravissimi poeti calciatori della Nip.

La poesia è presente in “Come il Mare” una raccolta di liriche scritta da Emiliano, da Michele e da Francesco Pasqual, Presidente della Nazionale Poeti.  “Quando muore un poeta” è anche un saluto a tutte le poetesse e i poeti che ci hanno lasciato, rendendo questo nostro mondo un pò più solo ma anche più ricco di emozioni da tramandare. Un tributo e  un ringraziamento a chi si occupa ancora oggi di far vivere, con impegno e dedizione, la bellissima arte della poesia.

Goffredo Rocchi

Quando muore un poeta

Quando muore un poeta
si fa mare, e vento
e nelle notti d’ inverno
lo sentirai tornare.
Quando muore un fratello
cambia solo dimora , e nel cuore
compone memoria
accarezzando corde d’ argento.
Quando muore un poeta
sorge il suo cammino,
nascono parole nuove
per dare un nome alla solitudine.
E altri tramonti, d’ altezze tutt’ intorno
profondi e grandiosi echi
di silenzi che anche tu conosci.
Cosi’, sorridente, se ne va
mano nella mano con la verita’
e lo vedi
e lo riconoscerai
perche’ quando muore un poeta
non muore mai