Dove e come comprare diamanti a Roma? Il diamante costituisce, ad oggi, un vero e proprio bene rifugio, oltre che un oggetto particolarmente apprezzato dagli acquirenti, sia per caratteristiche estetiche che funzionali.

A confermarlo sono le statistiche, che parlano un trend in costante espansione. Si tratta di un mercato in continua crescita che, diversamente da altre tipologie di investimenti, non sente parlare di crisi.

Il motivo principale del suo successo sta proprio nel valore intrinseco del diamante: è un bene raro e particolarmente ricercato, visto che le poche miniere esistenti sono destinate ad esaurirsi nel giro di qualche decennio. Altra caratteristica che lo rende unico è la possibilità di mantenersi intatto negli anni, richiedendo solo semplici accortezze. In più, presenta un alto valore di mercato, che ne facilita di vendita in qualsiasi paese del mondo.

Comprare diamanti a Roma: città dalle numerose possibilità

Capita a tutti di volersi informare sulla compravendita dei diamanti: non sempre è semplice trovare informazioni attendibili, quindi di seguito cercheremo di elencare qualche consiglio che può essere utile ai futuri investitori.

Per prima cosa, è importante affidarsi ad un esercizio che pratichi questa attività in modo onesto e trasparente. Molte informazioni si trovano sul web, ma anche il passaparola può essere utile in queste situazioni. La fase iniziale sarà di ricerca e confronto, mettendo in relazione i vari prezzi. In generale, bisogna considerare che si calcola al carato. In sostanza, più il diamante pesa, più il suo valore sarà alto. Il prezzo è comunque determinato dal mercato e consultabile su un listino chiamato Rapaport, che viene aggiornato ogni giovedì.

In Italia esistono molti esercizi specializzati nella compravendita di diamanti. Fra tutte le città, però, i compro diamanti a Roma sono quelli in grado di offrire il maggior numero di possibilità, specie per la fitta presenza di gioiellerie e di Compro Oro. E’ fondamentale, qualsiasi sia la vostra scelta, che vi affidiate a professionisti che vantano anni di esperienza nel settore e conoscono a fondo il mercato. Saranno i vostri migliori alleati nella scelta di un prodotto che soddisfi le vostre richieste e sia in linea con il budgeta disposizione.

Comprare diamanti

Il primo documento che si richiede al momento della vendita è il certificato gemmologico, una valutazione dettagliata effettuata da un gemmologo, che indica tutte le caratteristiche tecniche della pietra. In questo caso, i criteri presi in considerazione a livello interazionale sono le 4C:

-cut, cioè il taglio del diamante. La forma più comune in circolazione è quella tonda, il cosiddetto brillante;

-colour che indica, in base ad un’apposita classificazione (G.I.A), il tipo di colore;

-clarity, finalizzata ad evidenziare la presenza di eventuali impurità;

-carat, che considera il peso e le dimensioni.

Ovviamente, i diamanti che ottengono maggiori quotazioni sono quelli più pesanti, puri e di un colore particolarmente saturo.

Una volta saputi questi dettagli fondamentali, è possibile concentrarsi sull’acquisto dei diamanti: si tratta di una scelta sicura e fruttuosa, capace di portare a guadagni importanti, specie se ci si affida a società di investimento rinomate e specializzate nella compravendita di pietre preziose.