Crazy world

8

Crazy World


 

Mentre venti danzano furiosi
turbini spingono arcani pensieri e allora, dove sono oggi ? che ne è stato del mio ieri
forza e vigore alle mie acide membra, elettricità nell’aria crea archi elettrici come corti pensieri
e mentre tutto intorno a me balla questa atavica danza
io mi elevo sopra me stesso
mescolato alla terrena agitazione, in questa strana bolla
incontro me stesso e vi discuto dei massimi sistemi e delle derivate, delle opere umane e dell’ingegno delle soluzioni più ardite
Dio, spegni questa fiamma
Dio, ora di nuovo accendila e dimmi
se, e come mai è stato che ad immagine tua m’hai creato
cosa, della tua grandezza in me c’è mai stato
almeno ad ora restato.


Crazy World – Panecroccante