Farmaci anti colesterolo. Nuova arma contro il cancro al seno

Gli studi in questa direzione continuano e sono sempre più promettenti.

35
statine

I farmaci anti colesterolo in aiuto del cancro al seno? Non é un errore nel titolo. Lo dimostrano due studi scientifici effettuati entrambi in Europa. Le conclusioni sarebbero avvenute a distanza di tre anni l’uno dall’altro ed avrebbero evidenziato un dato importante. L’uso delle statine, i noti farmaci utilizzati per abbassare i tassi di colesterolo nel sangue, avrebbero un ruolo protettivo contro il cancro. Questo fatto fu già evidenziato in precedenti studi, ma, nello specifico, tale ruolo sarebbe ascritto anche al cancro al seno.

In passato s’era giunti ad una conclusione più o meno prossima a questa, ma non v’era adeguata evidenza scientifica. Questo perché non si era in grado di determinare con precisione la distribuzione e la frequenza della malattia a largo raggio sulla popolazione interessata. I precedenti studi, seppure importanti, non erano ancora degni di totale menzione scientifica in quanto effettuati su una popolazione presa a riferimento eccessivamente esigua.

Il primo studio che hq individuato l’associazione con le statine e la riduzione del cancro al seno è stato quello condotto in Scozia su 15.140 pazienti con carcinoma mammario invasivo. In questo esperimento le diagnosi si riferivano al periodo 2009/2012. I risultati di questo lavoro scientifico scozzese non ha dato, però, i risultati sperati. L’utilizzo delle statine prima e dopo la diagnosi diede infatti poche modificazioni circa l’esito della malattia. Anche se i ricercatori non esclusero che chi si sottoponeva all’utilizzo di statine, ne avesse tratto dei benefici. Continuarono quindi gli studi, cercando di affinarne anche le tecniche.

Volete saperne di più su queste ricerche sui farmaci anti colesterolo come cura per il cancro al seno?

Continua a leggere …