Non si tratta di una finzione futuristica, ma di pura realtà presentata a Barcellona al Mobile World Congress edizione 2018: stiamo parlando di Temi, il nuovo robot domestico intelligente prodotto dalla omonima società.

Oggigiorno siamo sempre più abituati a sentir parlare di questa nuova realtà robotica e della loro possibile presenza, sempre più concreta, all’interno delle nostre case.

Importanti società, come la famosa azienda di robotica Hanson, stanno svolgendo notevoli ricerche nel campo dell’intelligenza artificiale. Investono infatti grandi risorse finanziarie per la ricerca e sviluppo di robot sempre più intelligenti da inserire nel mercato globale.

Per quanto tutto questo possa sembrare futuristico, i primi passi sono stati svolti già decenni fa ed ora si incominciano ad intravedere risultati sempre più concreti e tangibili. Basti osservare il caso di Sophie, la robot umanoide dalle sembianze umane presentata all’ONU di Ginevra.

Robot come Sophie non sono ancora commercializzati. La causa è il costo tecnologico molto elevato e ancora in fase di perfezionamento e studio. Però già si possono trovare – e quindi acquistare – robot domestici come il caso di Temi.

Più che un robot, Temi è una sorta di assistente personale domestico in grado di offrire alcuni servizi di supporto all’interno di un contesto casalingo.

Robot domestico

Temi: cosa sa fare il nuovo robot domestico intelligente?

Temi rappresenta in tutto e per tutto un maggiordomo artificiale da tenere in casa pronto a soddisfare le nostre, se pur ancora limitate, richieste o necessità.

In particolare, questo nuovo robot domestico, è in grado di connettersi alla rete domestica. Ciò permette di comunicare con lui (per ora in sola lingua inglese) come se stessimo parlando con una persona. Avrete finalmente una persona a cui chiedere le ultime notizie del giorno. Qualcuno che potrà prendere annotazioni che successivamente ci dovrà ricordare. Potrete chiedergli di riprodurre un video, di farci sentire la canzone che vogliamo ascoltare, e molto altro ancora.

Tutto ciò è permesso da un display da 10.1” ad alta definizione, da degli speaker situati sia nella parte superiore che sottostante del corpo e ad una sofisticata interfaccia basata sul sistema operativo Android aggiornabile tramite OTA.

CONTINUA A LEGGERE…