Lettera al Sindaco di Anzio: i servizi non funzionano

41

Lettera al Sindaco di Anzio Candido De Angelis – Di Silvia Pili

Egregio Sindaco per correttezza e trasparenza, faccio questo post pubblico, alla vista di tutti.

I Servizi Sociali del Comune di Anzio non funzionano. Il mese scorso, Dicembre, questo mese gennaio, il mese prossimo febbraio decine di famiglie con disabili, con anziani, con bambini piccoli si vedranno sospendere i benefici della Carta Rei. Tutto questo perchè l’Assessorato alle Politiche Sociali preposto non è stato in grado di gestire i dettami della Legge. Ossia non é stato in grado di fare un’intervista e far firmare uno pseudo Progetto, una specie di dichiarazione di intenti ed inviarlo telematicamente all’Inps. E’ proprio l’Inps infatti che in effetti gestisce l’erogazione del denaro e senza l’invio telematico individuale l’Istituto per la Previdenza Sociale sospende i benefici della Rei.

Ho cercato di avere risposte certe ma sono stata rimbalzata su tanti muri di gomma. Ora manca l’assistente sociale che era l’addetta e l’Assessore ha dichiarato che stanno “cercando” di reclutare personale per espletare queste pratiche. Io penso che la Procura della Repubblica troverà molto interessante questo fatto, anche alla luce dei cospicui aumenti di stipendio che sono stati deliberati. Invece di amministrare i cittadini di Anzio si sono amminestrati le loro tasche. Un inciso ho tutti i messaggi inerenti i fatti salvati su WhatsApp.

Lettera al Sindaco di Anzio Candido De Angelis – Di Silvia Pili