Musica, immagini e parole in scena con la Passione di Gesù Cristo

Appuntamento Domenica 14 aprile presso la Basilica dello Spirito Santo di Napoli in Via Toledo con il Concerto di Pasqua. 

33

L’ Associazione Culturale Noi per Napoli presenta per il prossimo 14 Aprile 2019, presso la Basilica dello Spirito Santo di Napoli, il Concerto di Pasqua 2019. L’evento quest’anno sarà dedicato al Racconto della Passione di Gesù Cristo secondo San Matteo in un modo originale ed inedito. Attraverso vari linguaggi, la musica, il canto con i brani sacri di autori noti da Bach, Mozart, Rossini, fino ai contemporanei con Cocciante, le immagini realistiche tratte dal film pasoliniano Il Vangelo di San Matteo, la parola, con i testi in lingua napoletana tratti da un’edizione volgarizzata appunto in napoletano da un intellettuale napoletano del 1860

Si parte dall’annuncio del tradimento di Giuda.

E’ il momento in cui Gesù riunitosi prima dell’ultima cena preannuncia che uno dei suoi apostoli lo tradirà per trenta danari, consegnandolo al sommo sacerdote Caifa per farlo crocifiggere. Il momento più drammatico che tocca le radici profonde della malvagità umana, del rinnegamento, aspetti della fragilità dell’uomo che condannano Gesù di Nazareth alla passione ed alla morte tramite crocifissione, quella più infamante per i giudei e riservata ai ladri, assassini.

Attraverso i dolorosi passaggi della Passione, Flagellazione ,crocifissione e morte si spengono le speranze di tutti coloro che credevano in Gesù come un liberatore politico e osservano inchiodato sulla croce un uomo che non aveva commesso alcuna colpa ,se non quella di aver predicato la fratellanza, l’amore ed il perdono per il prossimo.

Accadrà però un episodio, dopo questa atroce e massima sofferenza che lascerà stupiti ed increduli tutti coloro che credevano solo nelle sue potenzialità terrene e che ancora oggi interpella e stupisce tutti coloro che si avvicinano alla sua fede, uno degli eventi capitali e più straordinari della storia del cristianesimo e che si celebra nella Pasqua imminente: la Resurrezione.

Ed è allora uno degli obiettivi tematici di questo Concerto di Pasqua quello di riscoprire e riproporre una riflessione su questo Evento del Cristianesimo e sulla sua grande risorsa spirituale e morale, partendo però sempre dal punto di vista dell’uomo nella sua fragilità, limitatezza, nella sua debolezza di malvagità e che poi si rende conto di non essere onnipotente ma bisognoso di Dio che possa amarlo, perdonarlo ed amarlo così com’è senza essere un superuomo!

Una narrazione che parte e mette al centro appunto i deboli e gli onnipotenti che poi si rivelano tali, Giuda, Pietro, Pilato, il centurione, che vengono illuminati nelle tenebre della loro miseria e debolezza dalla ammirabile luce dell’evento della Pasqua, qui il titolo di questo Concerto che è appunto “ Dalle tenebre alla sua ammirabile luce “.

Gli interpreti saranno : il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, il tenore Lucio Lupoli, il flautista Andrea Ceccomori, l’arpista Gianluca Rovinello, la pianista Natalyia Apolenskaja, con la partecipazione straordinaria di Benedetto Casillo come voce recitante, il giornalista Giuseppe Giorgio presenterà l’evento.

I due artisti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, entrambi ideatori, direttori artistici dell’evento e rappresentanti dell’Associazione Culturale Noi per Napoli hanno posto come ulteriore obiettivo di questo Concerto, come la maggior parte dei loro progetti, una finalità benefica, per una raccolta fondi destinata a fornire generi di prima necessità per la mensa Caritas dei senzatetto di S.Francesco e S.Chiara di Piazza del Gesù.

Appuntamento allora Domenica 14 aprile presso la Basilica dello Spirito Santo di Napoli in Via Toledo con il Concerto di Pasqua. 

Per partecipare è richiesto un contributo di 15€ !

Infoline e prenotazioni: Associazione Culturale Noi per Napoli