Piove ancora

Lei continua a bagnare la stessa terra da sempre e per sempre.

260

Questa pioggia continua a tenermi intrappolata in ogni sua goccia. Tutto attorno a me sembra avvolto da una sottile nebbia ed ogni suono, ogni rumore, mi giunge ovattato…persino la musica.

Il lento ticchettio dell’acqua che scende e si infrange sui vetri delle mie finestre, pare voglia farmi compagnia…chiacchierare.

Ma io non gli do retta, continuo ad ignorarlo ed allora il ritmo cambia…diviene severo…

La osservo mentre cade giù.

Tutto là fuori assume dimensione diversa quando è lei a scandire il tempoche passa.

Riesce a rendere più vivaci i colori se scende giù all’improvviso ed incessante, in un caldo pomeriggio d’agosto…

Grigio e triste se invece si palesa in una qualsiasi giornata a metà settembre.

O forse sono io che adeguo le due visioni al mio stato psico-fisico.

Amo i colori, gli odori, gli umori della primavera, ed il profumo del bucato steso al sole. Adoro il calore e le carezze del sole sulla pelle.

Il profumo del mare…

Mi diverte camminare sotto la pioggia fresca e pungente che scende anche se c’è il sole. Quel brivido che sento, quando la pioggia fresca si poggia sulla pelle accaldata, è inebriante, stuzzicante, frizzante.

Ma oggi la trovo irritante.

“Grigiosa” ed insolente.

A lei non importa nulla, che io la odi, o la ami.

Lei continua a bagnare la stessa terra da sempre e per sempre.

2 COMMENTS