Il primo ponte stampato in 3D in mostra al Dutch Design Week

0
15

La società robotica MX3D, in collaborazione con il designer Joris Laarman, è riuscita ad ultimare un progetto che ha qualcosa di sensazionale: stiamo parlando del primo ponte stampato in 3D completamente in acciaio.

Per la realizzazione del ponte, lungo 12 metri largo 6, ci è voluto un lasso di tempo pari a circa 6 mesi. Sono inoltre serviti 4.500 kg di acciaio inossidabile, 1.100 km di filamenti di acciaio fuso e 4 robot a sei assi altamente sofisticati.

La struttura del ponte è qualcosa di unico. Non sono, infatti, presenti linee rette e la sua forma complessiva non è mai stata vista in nessun altro progetto simile.

Per poter realizzare il tutto, con la società MX3D hanno collaborato: Arup per la fase di progettazione ingegneristica, AcelorMittal per la scelta dei materiali adatti e Heijmans per il processo costruttivo.

Test e tecnologia sul primo ponte stampato in 3D

La sfida principale che l’azienda ha dovuto superare non consisteva però solo nel costruire fisicamente il ponte.

Come potremmo aspettarci infatti, è stato progettato per essere il più sicuro possibile e a prova di tutto, rispettando ovviamente le restrittive normative locali.

Inoltre, altro punto molto interessante ed importante, il ponte è dotato di una sofisticata rete di sensori intelligenti che riescono a monitorare costantemente lo stato di integrità della struttura.

Vuoi saperne di più sul primo ponte stampato in 3D?

CONTINUA A LEGGERE…