Traduzioni italiano inglese professionali: quant’è importante nel mondo del lavoro

60

Per le aziende la lingua principale, a prescindere che esse siano piccole, medie o grandi, è essenziale, senza dubbio. In questo articolo ti spiegheremo il motivo e che tipo di competenza bisogna avere per svolgere traduzioni italiano inglese professionali.

In questo momento dove il web la fa da padrone ci sono tante agenzie di traduzione che si propongono ai clienti ma non tutte sono affidabili. Una di queste è Espresso Translation, punto di riferimento del settore, e che propone ai suoi clienti traduzioni in tante lingue, non solo inglese ma anche Francese.

Fino a qualche secolo fa, seppure tu possa fare un po’ di fatica a crederlo, la lingua del mercato, quella più conosciuta, usata dalla gente per bene e istruita e insegnata persino alle giovinette di buona famiglia era appunto il francese. Poi le cose sono cambiate, e molto in fretta per giunta.

Chi dice che l’inglese si è diffuso come lingua principale per gli affari e la tecnologia, soprattutto, solamente per merito della sua struttura sintattica semplice e della sua grammatica essenziale (oltre che è uno degli idiomi più semplici da imparare), non ha capito nulla.

Semplicemente gli anglofoni hanno dimostrato di essere i migliori conquistatori, imponendo con la forza (e a volte persino con brutalità) la loro cultura ai popoli che finivano sotto il loro giogo, sottomessi al vessillo dell’Impero Britannico.

Una brevissima storia di come l’inglese sia diventata la lingua più importante al mondo

Il predominio della lingua internazionale è ampiamente attribuito al potere economico. Tra la fine del XVIII secolo e l’inizio del 1900, le economie degli Stati Uniti e della Gran Bretagna fiorirono a causa della rivoluzione industriale.

Nel diciannovesimo secolo, il modo in cui operava l’economia globale era fortemente influenzato dai mass media: radio, televisione e, più recentemente, Internet. A causa di questa improvvisa ondata di pubblicità e marketing, in collaborazione con la portata dei mass media, l’inglese come lingua delle superpotenze economiche mondiali si troverebbe al centro di tale fenomeno.

Il motivo per cui l’inglese rimane la lingua degli affari fino ad oggi è perché storicamente la Gran Bretagna e gli Stati Uniti hanno registrato una crescita economica massiccia negli ultimi due secoli.

Entrambi i paesi sono saliti al potere economico e dove c’è il commercio, c’è un’opportunità. Le aziende si sono affrettate a beneficiare dell’emergere del dollaro come una delle valute più potenti al mondo.

Queste opportunità sono diventate più accessibili alle aziende globali e locali grazie ai moderni strumenti di comunicazione.

È diventato più facile entrare in contatto con i mercati su scala globale e fare affari indipendentemente dalla propria posizione. Le barriere linguistiche si sono attenuate con la crescita del settore della formazione in lingua inglese.

Sono finiti i giorni in cui gli studenti dovevano frequentare le lezioni con gli insegnanti. Oggi, la formazione in lingua inglese è facilmente raggiungibile per telefono. La domanda ha spinto i fornitori a creare programmi di apprendimento che utilizzano diverse tecniche di apprendimento che rendono più facile e veloce l’apprendimento dell’inglese.

Mentre le aziende di tutto il mondo stanno imparando l’inglese per raggiungere un pubblico più ampio, stanno anche imparando a comunicare in modo efficace e, in ultima analisi, a concludere accordi migliori al fine di superare la lingua del dollaro, che è l’inglese.

Quindi possiamo concludere che se non si conosce l’inglese non si può andare avanti. Ma come è la situazione in Italia? Vediamolo insieme!

Italia: come è la situazione con l’Inglese?

Possiamo dire che li italiani sono consapevoli dell’importanza di questa lingua. Secondo vari sondaggi la maggior parte delle persone che persone con un alto livello di padronanza dell’inglese abbiano migliori condizioni di lavoro. Inoltre, il 90% degli italiani intervistati dichiara che l’esigenza, per quanto riguarda il livello di inglese, sia aumentata negli ultimi anni.

Però sempre secondo questi sondaggi l’Italia è uno tra i paesi che fanno parte dell’ Unione Europea dedica meno ore settimanali allo studio della lingua. Questo ci fa capire come è importante tornare ad amare questa lingua e a cambiare anche metodo di studio:gli esperti affermano che questo è uno dei più grossi problemi.

Dovremmo seguire da questo punto di vista l’esempio di paesi come la Germania che usa di più la tecnologia per imparare la lingua come per esempio le app e i corsi on line:nei prossimi anni se non faremo questo salto avremo grossi problemi.