Che fine hanno fatto i vecchi tormentoni Michel Teló, Don Omar e PSY?

I numeri record di questi artisti della scena musicale. Ma dove sono finiti oggi?

309

In questo articolo parleremo di vecchi tormentoni della musica, chiedendoci che fine abbiano fatto dopo alcuni successi clamorosi.

Cominciamo dal puerto-ricano Don Omar l’autore e interprete dell’indimenticabile tormentone del 2009 “Danza Koduro“. La canzone rivoluzionò nel mercato mondiale la musica spagnola e fu l’unica in grado di battere Ricky Martin (con la sua “Vida Loca”) ricevendo più di 350 milioni di visualizzazioni a fine anno, diventando il video più visto della storia di YouTube fino al 2011.

Ora la canzone ha oltre un miliardo di visualizzazioni, ma, che fine ha fatto Don Omar?

Dopo aver rilasciato nel 2009 la hit Danza Koduro arrivando in vetta alle classifiche in Italia, Spagna e Portogallo, pubblicò nel 2010 il singolo Taboo. Anche questo divenne un successo in Spagna e Puerto Rico ricevendo a fine anno oltre 200 milioni di views (ora ne ha 450 milioni). Nonostante questo brano però, Don Omar non ha più avuto lo stesso successo di Danza Koduro. Nello stesso anno ha pubblicato Zumba la canzone che non ebbe gran successo discografico arrivando solo alla seconda posizione a Puerto Rico e quinta in Spagna.

Il video musicale, però, su YouTube ebbe 50 milioni di visite a fine 2010 e circa 3 milioni di nelle prime 24 ore.

Il cantante proseguì con la carriera musicale pubblicando almeno 2 singoli all’anno, senza però riscuotere grandi risultati al di fuori di Puerto Rico.

Proseguiamo con un altro dei vecchi tormentoni che sembrano scomparsi dalla scena musicale.

vecchi tormentoni
Michel Telò

E’ un’altra storia quella del cantante portoghese , che nel 2011 debuttò con il singolo “Ai Se Eu Te Pego”. Michel Telò arrivò in vetta della classifica in Italia, Portogallo, Brasile, Spagna e Russia, totalizzando anche 500 milioni di visualizzazioni su YouTube alla fine del 2011. “Ai Se Eu Te Pego” divenne il video più visto della storia dopo Baby di Justin Bieber con 650 milioni di visite (oggi oltre un miliardo).

Alla fine del 2011, tra l’altro, pubblicò anche il secondo singolo “Bara Bere” che in 24 ore su YouTube totalizzo oltre 5 milioni di views.

Oggi il video su YouTube ha  quasi 300 milioni di visualizzazioni riscuotendo notevole successo in Italia e Spagna.

Dopo il successo di questi 2 singoli, il cantante si sposò e successivamente pubblicò il primo album che non ebbe notevole popolarità. In fine il cantante perse la fama e la moglie, ora Telo vive in Brasile tralasciando la musica.

Infine come non si può non parlare del famosissimo tra i vecchi tormentoni, ovvero del sud-coreano che rivoluzionò la musica rompendo i contatori di views di YouTube?

Parliamo ovviamente di PSY, il rapper che iniziò la carriera nel 2004 rilasciando pezzi rap, non riscuotendo inizialmente alcun successo. Fino al nel 2010 quando con il singolo Right Now raggiunse la vetta della classifica in Corea del Sud e la terza posizione in Giappone, ricevendo anche 20 milioni di views su YouTube a fine anno. Ma questo non era niente rispetto a quello che sarebbe successo in futuro. Nel 2012, infatti tralasciando il singolo “Korea” che ebbe un discreto successo, fu Gangnam Style” a diventare già dalle prime settimane il tormentone del momento. In prima posizione nelle classifiche coreane e giapponese, la canzone a Luglio 2012 divenne il video in lingua coreana più visto di YouTube con 200 milioni di views.

Successivamente la canzone arrivò in vetta alla classifica in Russia, Francia, USA, Italia, Cina, Spagna, Portogallo e Germania.

Gangnam Style al traguardo ottenne il record di 450 milioni di views diventando il terzo video più visto della storia di YouTube. A Settembre supera “Ai se eu te pego” con 700 milioni di views. Mentre la canzone rimaneva in vetta in quasi tutto il mondo, il video musicale su YouTube a fine ottobre superò Baby di Justin Bieber diventando il video più visto della storia. PSY per festeggiare il traguardo pubblicò su YouTube la canzone Oppa is Just My Style con la cantante Hyuna che in 24 ore ebbe 16 milioni di views. A dicembre Gangnam Style arriva al traguardo record mai avuto: un miliardo di views.

Il successo fu tale che a Capodanno YouTube cambiò temporaneamente il logo introducendo un PSY animato che ballava Gangnam Style.

gangnam styleAd Aprile 2014 PSY torna con Gentleman“. Il video su YouTube in 24 ore totalizzò 22 milioni di views: numeri ancora da record. Il video fu, infatti, il più veloce ad arrivare a 100 milioni di views (4 giorni). La canzone raggiunse la vetta della classifica in Corea, Russia, Giappone, Italia, Francia e Germania diventando la vera e propria hit del 2013 totalizzando a fine anno circa 800 milioni di visite. Nell’estate del 2014 PSY si fa ancora vivo con la canzone in stile trap con Snoop Dogg (famoso rapper afroamericano). La canzone ebbe gran successo ma imparagonabile al successo di Gangnam Style.

Nel 2015 PSY rilascia l’ultima hit “Daddy” che ad ora vanta 500 milioni di views arrivando alla settima posizione in Italia.

Arriviamo al 2018 facendo un bilancio di questi vecchi tormentoni scomparsi. Gangnam Style (4,3 miliardi di views) perde il primato dando spazio alla hit di Luis Fonsi Despacito” (5,1 miliardi di views). Nel 2019, invece, per motivi ignoti PSY lascia la casa discografica che produsse tutte le sue hit la YT Enternaiter. Perché PSY ha lasciato la YT? Vuole forse abbandonare la carriera musicale?

Queste erano le biografie di alcuni vecchi tormentoni del passato.

Scriveteci nei commenti qui sotto quali sono i vostri vecchi tormentoni preferiti.