Come acquistare un Rolex usato senza farsi truffare

170

Come acquistare un Rolex usato senza farsi “fregare”? Da sempre sinonimo di raffinatezza ed eleganza, l’orologio marcato Rolex è da considerarsi un vero e proprio gioiello.

Proprio per il suo costo molto elevato, nel corso degli anni sono nate sul mercato delle riproduzioni false dell’originale, il quale non tutti purtroppo si possono permettere. Alle volte le imitazioni sono così ben fatte che non ci sembrerà di avere a che fare con un prodotto contraffatto. Tuttavia basterà adottare dei semplici accorgimenti per capire se il modello preso in considerazione sia autentico o meno.

Come acquistare un Rolex usato?

Il primo consiglio per evitare la truffa è quello di avvicinare l’orologio all’orecchio e ascoltare il suono della lancetta dei secondi.

Mentre infatti negli orologi normali si può avvertire un ticchettio a scatti, nei Rolex essa si muove in modo fluido e omogeneo. Da qui ne deriva che, se osservando il movimento di tale lancetta, si nota che essa non ruota in modo continuo ma che invece faccia dei leggeri movimenti allo scandire dei secondi, si tratterà sicuramente di un falso.

Un altro elemento difficile da contraffare è la lente posta sul datario. Nelle imitazioni infatti essa molto spesso viene sostituita da un semplice pezzetto di vetro. Questo è facilmente riconoscibile in quanto non permette di ingrandire la data come nell’originale.

Oltre a prestare attenzione al peso (i Rolex non sono mai molto leggeri), e alla cassa, che non deve mai far intravedere il meccanismo interno, bisognerà rivolgere l’attenzione alle piccole imperfezioni.

Innanzitutto, si consiglia di verificare il numero di serie. I modelli originali sono contraddistinti dal numero seriale che si trova sul bordo della cassa, in corrispondenza delle ore 6, tra le due alette che congiungono il cinturino, ed è accompagnato dalla scritta ‘Orig Rolex Design‘. Sarà opportuno inoltre focalizzarsi, magari con l’aiuto di una lente d’ingrandimento, sulla precisione della scrittura del marchio e del logo. La corona, posta in alto in corrispondenza delle ore 12, se originale, dovrà brillare ai bordi e avere cinque punte, alle cui estremità si trovano i cerchi dall’aspetto leggermente bombato.

Anche la confezione può dirci molto sull’autenticità del prodotto. Un’imbottitura interna di scarsa qualità o una scatola in legno dall’aspetto economico e mal rifinito, possono rappresentare dei veri e propri campanelli d’allarme.

Un ultimo consiglio è quello di diffidare dai negozi poco trasparenti e, ancor meglio, consultare il sito Rolex ufficiale per verificare quali sono i rivenditori autorizzati per il nuovo, mentre per l’acquisto di un Rolex usato, rivolgersi a negozi fisici che si assumano la responsabilità dell’autenticità degli articoli in vendita.