Come prendere la patente? La patente di guida è fin dagli anni ‘50 un traguardo importante per i ragazzi. Una sorta di lasciapassare per il mondo degli adulti. Un certificato di avvenuta maggiore età. Lo abbiamo visto tante volte nei telefilm americani, quando i ragazzi protagonisti, non vedevano l’ora di prendere la patente e scorrazzare con l’auto di papà.

Guidare un’auto ha rappresentato per decenni un modo di sentirsi liberi, ribelli, responsabili. Nonché un modo per fare breccia nel cuore di qualche ragazza, vantandosi di avere finalmente la patente e un’auto per poterla andare a prendere. Basta mezzi pubblici scomodi o mortificanti passaggi presi di fortuna qua e là.

I tempi però cambiano, e dopo la controtendenza sui jeans, altro simbolo di ribellione e di giovinezza ruggente, ne arriva un’altra sulla patente. I diciottenni, infatti, non sembrano più darle quell’importanza di un tempo. Lo dicono le cifre ufficiali del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti raccolte da Facile.it. Noto portale dove comparare le tariffe di più settori. Ma anche i dati che arrivano dagli Usa sembrano dire qualcosa di simile.

Nel 2016 i giovani tra i 18 e i 19 anni d’età che hanno preso la patente sono stati 287.551, l’8,4 per cento in meno rispetto al 2012.

Come prendere la patente?

CONTINUA A LEGGERE