Eliza – Una storia Macedone

59

ELIZA, UNA STORIA MACEDONE

BILJANA Z. BILJANOVSKA
UMBERTO LI GIOI

Viviamo un tempo molto veloce in cui molti di noi non sono sempre capaci di seguire il ritmo sovrapposto di tutti gli eventi che in genere attraversano il mondo. Quello stesso mondo che ha creato diverse possibilità d’espressione, stati d’animo diversi, esperienze differenti e, ciò che ha maggior valore, diverse radici di provenienza che in modo cruciale condizionano le nostre vite. Alcune felici, altre tragiche, talvolta anche tragicomiche, così come è in sostanza l’intera vita, individuale o comune.

In questo caso stiamo parlando di un libro importante non soltanto dal punto di vista storico, ma anche di eventi cruciali che verso la fine della seconda guerra mondiale provocheranno una grande tragedia con conseguenze etnico-politiche.

Soprattutto di un grande amore, che sarà il filo conduttore di questa storia.

Una storia narrata da Oronzo Operoso, il figlio di Eliza, personaggio principale, macedone d’origine. Una vicenda elaborata e stilizzata letteralmente dallo scrittore Umberto Li Gioi, dopo lunghe ricerche fatte per poter giungere al punto cruciale degli eventi.

Il padre di Oronzo, un soldato italiano che casualmente si troverà coinvolto nell’intera trama della storia, sarà quella scintilla di speranza per la giovanissima ragazza. L’amore reciproco che nascerà ala fine della guerra li porterà in Italia, dove troveranno nuova speranza per creare un nuovo focolare famigliare e vivere e crescere i loro bambini.

Il romanzo “ELIZA, UNA STORIA MACEDONE” è una storia vera, basata su fatti realmente accaduti e supportata da poca ma preziosa documentazione che attesta l’autenticità del detto e del raccontato.

E’ una storia molto significativa per lo svolgimento di fatti molto importanti, classificabili come storici. I rapporti non sempre accettabili dal punto di vista politico, ma anche scontri etnici importantissimi per alcuni eventi che forse al giorno d’oggi, come una vipera nascosta nei grembi dei loro antenati, ogni tanto viene fuori dal proprio nascondiglio per mostrare i suoi denti velenosi. Attraverso i comuni fatti quotidiani tutto diventa attuale. La comunicazione tra i vicini, la concorrenza per un migliore posto di lavoro, gli scontri provocati dalla precaria conoscenza della lingua di alcuni per la differente origine etniche dove è necessario che ognuno salvaguardi la propria identità, ma anche la propria pelle.

In questi giorni in Italia, la Edizioni Saecula, casa editrice vicentina che ha pubblicato il romanzo, organizza eventi per far conoscere la Storia di Eliza ai cittadini italiani e agli Italo/Macedoni, arrivati in Italia nel corso degli anni per diverse ragioni (economiche in primis) e per un miglior tenore di vita.

A Tione di Trento, dove si è svolta alcuni giorni fa l’ultima presentazione, esiste una colonia italo/macedone, la cui gente ha contribuito assieme agli autori e all’editore a vivere un’esperienza davvero affettuosa e coinvolgente.

Il libro, originariamente scritto in italiano, attende la traduzione in lingua macedone. Dopodiché saranno fatti tutti quei passi promozionali anche nella patria di Eliza. Forza ispiratrice e motrice che ha ispirato il libro, importantissimo sotto diversi punti di vista.

Eliza, che forse con il suo comportamento aveva meritato d’essere trattata fin da giovanissima come una donna coraggiosa, diventa così anche eroica.

Speriamo che anche il pubblico dei lettori avrà le stesse sensazioni.

La curiosità e l’affetto per voler conoscere questa avventura che diventa pilastro solido per lo sviluppo dei rapporti culturali, economici, collaborativi in genere tra nostri due paesi: ovvero la Macedonia e l’Italia.

In attesa della realizzazione di questo progetto, Oronzo Operoso sta aspettando di ricevere la cittadinanza macedone per finire il lunghissimo processo amministrativo che dalla sua parte aveva bloccato anche la realizzazione della versione macedone del libro. Che poi resta la realizzazione definitiva del suo sogno, portando argomenti autentici e solidi delle sue origini. Le origini macedoni purissime di Eliza, la sua madre. La Macedonia che ha amato sin dalla nascita, dal primo incontro con il latte con cui sua madre lo svezzò.

Biljana Biljanovska

Biljana Biljanovska <bibi.biljanovska@gmail.com>