Guadagnare con le affiliazioni: consigli per il 2020

16

Tra i sistemi maggiormente efficaci per guadagnare on-line senza dubbio l’affiliate marketing rappresenta uno dei più interessanti. Le cosiddette affiliazioni vengono prese in considerazione sempre più spesso, non solo per arrotondare gli introiti mensili, ma anche e soprattutto per mettere in essere un business davvero funzionale ed efficace.

Tuttavia, rispetto a quanto accadeva fino a qualche anno fa, sfruttare al meglio questo canale è diventato più complesso: c’è maggiore concorrenza e soprattutto gli utenti sono più smaliziati e quindi meno orientabili verso un possibile acquisto. Cerchiamo quindi di capire come pianificare una campagna efficace attraverso una serie di consigli che vanno a toccare vari aspetti.

Che cosa sono le affiliazioni e come permettono di guadagnare

Le affiliazioni, conosciute anche con il termine di affiliate marketing, rappresentano un sistema complesso ed articolato che permette di guadagnare on-line senza un corpulento investimento iniziale. Volendo dare una definizione sintetica possiamo dire che le affiliazioni sono incentrate su una collaborazione commerciale con un marchio di qualsiasi settore oppure con un sito di e-commerce.

L’obiettivo è quello di indirizzare il maggior volume di traffico online possibile verso un determinato sito, incentivando l’acquisto di uno specifico prodotto o servizio. Tecnicamente sono dei link da inserire nel proprio blog o sito web, che puntano a prodotti esterni.

Quando un utente effettua un acquisto, il proprietario del blog percepisce una commissione in funzione di quanto prestabilito dal contratto. Può essere un importo fisso oppure definito in termini percentuali rispetto al prezzo di vendita.

La specializzazione paga sempre

Il primo consiglio per avere successo con le affiliazioni è quello di indirizzare gli sforzi in una nicchia ben specifica. La specializzazione piace non sono agli utenti ma anche e soprattutto ai motori di ricerca come Google.

In questo modo si potrà godere di indubbi vantaggi che faranno la differenza. Sarà più semplice curare l’ottimizzazione lato SEO (Search Engine Optimization), essere efficaci nella promozione di un determinato prodotto e servizio e soprattutto guadagnarsi la fiducia degli utenti.

Tendenzialmente gli utenti si fidano di più di siti specializzati su determinati settori e prodotti e quindi seguiranno i consigli che li indirizzeranno verso taluni acquisti. Un ottimo esempio di sito web per le affiliazioni è questo: https://www.domoticafull.it, un progetto online nato per aiutare le persone a risolvere problemi di domotica, un settore molto particolare, non trovi?

Crea contenuti originali ed interessanti

Per rendere remunerative le affiliazioni occorre sempre incentrare il proprio lavoro sull’estrema ricerca di professionalità, competenza e serietà. Come accade anche per la Seo (le cose sono indubbiamente correlate), anche in questo settore è necessario che l’utente trovi contenuti che possano aiutarlo a scegliere se acquistare o meno un determinato prodotto o servizio, capirne i punti di forza, gli aspetti negativi ed in quali casi sia utile. Il consiglio è quello, dunque, di creare contenuti sotto forma di redazionali oppure guide che possano permettere all’utente di avere informazioni utili per valutare con attenzione il settore di riferimento.

Le guide devono essere approfondite ma al tempo stesso non eccessivamente lunghe altrimenti si potrebbe ottenere l’effetto contrario spazientendo l’utente il quale potrebbe abbandonare il blog. Il consiglio è quello di essere diretti, originali ma anche estremamente professionali e sinceri. Bisogna sempre avere a mente che per avere successo è opportuno soddisfare le aspettative dell’utente dando informazioni e consigli che è possono effettivamente rivelarsi utili.

Insomma bisognerà creare una certa fidelizzazione con gli utenti, i quali, tendenzialmente, saranno meglio disposti nel seguire le vostre indicazioni.

Monitorare ed analizzare i dati per migliorare l’esperienza degli utenti

Per migliorare una campagna di affiliate marketing ed ottimizzare gli introiti, è necessario monitorare costantemente i dati relativi al traffico online sul sito oppure sul blog. Questo è essenziale in qualsiasi tecnica di web marketing ed in particolar modo in questo caso.

Spesso ci si affida ai dati che vengono offerti dagli applicativi messi a disposizione da un network di affiliazione, ma non sempre questi si dimostrano affidabili. Meglio tenere sotto controllo il tutto con degli strumenti molto attendibili e soprattutto gratuiti come nel caso di Google Analytics. Il principale parametro da tenere sotto controllo è quello delle conversioni.

Esso permette di valutare in termini percentuali gli utenti che hanno visitato un determinato contenuto e che soprattutto hanno voluto approfondire seguendo il link per effettuare un acquisto. Analizzando i dati relativi alle conversioni si può quindi capire quali siano le abitudini degli utenti e come si comportano di fronte a determinate informazioni.

In questo modo si potrà capire un eventuale errore e quindi porvi rimedio. Insomma, si può adeguare la propria campagna promozionali rispetto alle abitudini degli utenti dando loro ciò che si aspettano di avere.

Scegli con attenzione i servizi ed i prodotti su cui puntare

Una volta che si è deciso di intraprendere una collaborazione con un network di affiliazione è necessario ed altrettanto importante valutare con estrema attenzione tutte le varie offerte disponibili. Solitamente ci si trova di fronte a tantissimi prodotti e servizi che potrebbero essere pubblicizzati e che quindi potrebbero permettere di avere un ritorno economico considerevole.

La scelta è un aspetto essenziale per poter sperare di avere successo. Molti si orientano prendendo in considerazione la tipologia di offerta che offre la commissione più alta mente altri invece cercano la soluzione che abbia dimostrato nel tempo il maggior numero di vendite oppure quelle che invece prevedono minore concorrenza. Come spesso accade la soluzione ideale è un giusto compromesso tra questi tre importanti aspetti.

Prima di spendere budget considerevole per una campagna indirizzata ad un determinato prodotto piuttosto che un servizio è necessario analizzare con estrema attenzione il settore e tutti i vari parametri di contorno per effettuare una scelta ottimale. Il consiglio è quello di vedere quali siano le tendenze di mercato e soprattutto di non lasciarsi eccessivamente ingolosire da una commissione elevata anche perché, spesso, in queste situazioni c’è una tendenza nel ritrovarsi di fronte a un tasso di conversione minimo.

Porre sempre al centro del progetto la soddisfazione dell’utentef

Gli ultimi consigli possono sembrare i più banali ma in effetti sono il sale del successo. Se ci si vuole cimentare nella promozione di un determinato prodotto è essenziale conoscerlo in maniera approfondita sia dal punto di vista tecnico e sia per quanto riguarda il suo utilizzo e gli usi che se ne possono fare.

Inoltre si dovrà cercare di studiare il comportamento dell’utente e quali sono le informazioni più importanti che vuole trovare per poter acquistare un determinato prodotto, quali sono i consigli e gli aspetti da chiarire e soprattutto qual è la spesa che mediamente è disposto ad affrontare per godere di quel determinato bene.

Riuscire a consigliare sempre nel migliore dei modi gli utenti, con il passare del tempo permette di diventare una fonte autorevole e certamente gli introiti si gonfieranno in maniera considerevole.