Bambini non aprite la porta al varano gigante se dovesse provare ad entrare in casa. Capita spesso di lamentarsi per l’arrivo di ospiti indesiderati a casa, ma quello che è successo ad un ragazzo thailandese è sicuramente particolare.

Un varano enorme, spiaggiato sulla porta di casa prova ad entrare con insistenza. “Grazie non ci serve nulla“, rispondereste voi ridendo. Ma mandare via un rettile enorme non è facile come cacciare via i venditori porta a porta. Ve lo assicuriamo.

Attanai Thaiyuanwong è il povero malcapitato che si è trovato di fronte alla brutta sorpresa tornando a casa in una apparentemente tranquilla Domenica. E’ successo a Nonthaburi, capitale dell’omonima provincia della Thailandia centrale. Il rettile gigante, alto come un essere umano adulto, era in piedi in posizione verticale sulle zampe posteriori con la sua bocca intorno alla maniglia della porta. Non trovava il campanello e si disperava inutilmente.

Nella tradizione Thailandese, il varano porta fortuna a chi lo incontra. Esso viene infatti chiamato Tua Ngern Tua Thong” (Animale dell’argento e dell’oro). Ma in molti ormai hanno rifiutato quella vecchia credenza popolare rinominando l’animale in “Hia!” che significa “Fuck!“. Questo perché sicuramente è la prima parola che dicono quando ne vedono uno.

Anche se porta fortuna certamente questo non significa che dobbiamo dormirci con il varano gigante.

Fortunatamente in Europa non corriamo il rischio di incontrare questo animale. Ma attenzione ai tanti turisti che visitano la Thailandia e che amano le escursioni di chiudere bene le porte di casa. Buongiorno sono il varano, passavo di qua, non avrebbe due minuti per discutere dell’inquinamento globale? 🙂

E pensare che qui da noi ci si spaventa per dei piccoli topini o addirittura per delle innocue lucertole di città. Caro varano gigante resta dove sei nuota nel tuo fiume e lascia vivere in pace i poveri cittadini thailandesi.