Scopriamo quali sono i 3 tipi di riso integrale più ricchi di nutrienti e ricercati per le proprietà benefiche che possiedono: riso Venere nero, riso rosso selvatico e riso selvatico Zizania.

Abbiamo già avuto modo di vedere come il riso integrale sia superiore, dal punto di vista nutrizionale, a quello bianco.
Sono diverse le varietà con cui il riso è presente in natura. Ne presentiamo tre tipi di riso integrale, dei quali sono evidenziati origini, proprietà nutritive e utilizzi in cucina.

Riso Venere Nero

Il riso Venere nero, tra i tipi di riso integrale, è un tipo di riso tutto italiano (coltivato soprattutto nelle zone di Novara e Vercelli) ottenuto dalla combinazione di un tipo di riso nero cinese ed uno della Pianura Padana.
Il chicco ha una forma allungata di colore viola scuro, con le spighette di colore grigio. Il nero è derivante dalle sostanze vegetali antiossidanti contenute, gli antociani, i quali sono capaci di imprigionare i radicali liberi, evitando così l’ossidazione.
Questo riso ha un aroma somigliante al profumo del pane appena sfornato. Il nome, Venere, richiama la dea romana della fertilità e dell’amore: sembra, infatti, che questa qualità di riso possieda considerevoli proprietà afrodisiache.

Princìpi nutritivi e proprietà benefiche del riso integrale

  • Possiede un alto contenuto di antiossidanti, di fibre vegetali e di vitamine, tra cui la B1, la B2 e la PP.
  • E’ povero di zuccheri e non apporta molte calorie (un etto di riso Venere equivale a 377 kcal).
  • Contiene poco sodio, per cui è adatto agli ipertesi.
  • Apporta molti carboidrati complessi (che non alterano i livelli di glicemia dei diabetici).
  • E’ un’ottima fonte di lisina, un amminoacido essenziale costituente di molte proteine.
  • Contiene acidi grassi essenziali ed è ricco di minerali come calcio, ferro, magnesio, selenio, zinco.
  • Essendo integrale, è una miniera di fibre, utili all’intestino.
  • Contiene una buona quantità di silicio, sostanza efficace per formare e riparare i tessuti ossei.
  • Grazie agli antiossidanti, il riso Venere combatte i radicali liberi – sostanze che accelerano l’invecchiamento cellulare – e riduce i livelli di colesterolo, prevenendo l’infarto; sembra anche che svolga un’azione di protezione per prevenire alcuni tipi di tumore.
  • Non contiene glutine, per cui è altamente digeribile, adatto soprattutto a chi soffre di disturbi digestivi, oltre che ai celiaci; inoltre, non si tratta di un OGM (Organismo Geneticamente Modificato).

Usi in cucina del riso integrale

Essendo il riso Venere un riso integrale, difficilmente scuoce, è poco adatto alla mantecatura e occorrono 40-60 minuti per cuocerlo.
Si può utilizzare per preparare risotti ed anche primi piatti caldi o freddi; rappresenta, inoltre, un sostituto valido del pane. Il riso è uno degli alimenti più importanti della nostra dieta.

Volete saperne di più sui tipi di riso integrale?

CONTINUA A LEGGERE…