Allarme smartphone per bambini: sempre meno aria aperta

42

L’allarme smartphone per bambini non é più da sottovalutare. Vedere un gruppo di bambini giocare per strada é sempre più raro.

Cambiano i tempi, e questo dobbiamo accettarlo. Alcuni cambiamenti sono positivi, altri negativi. Così chi immagina bambini correre per i parchi desiderosi di una giornata di sole per dare sfogo alla loro voglia di scatenarsi in giochi all’aria aperto, in corse per i prati e quant’altro comune ai bambini in età scolare dovrà abituarsi sempre di più a vedere sempre più pargoli davanti ad uno schermo. Che sia tv, pc, smartphone poco importa, quel che veramente importa che la vita sedentaria pare iniziare molto prima nei bambini della nostra epoca.

L’allarme smartphone per bambini deve essere gestito con serietà.

Si è infatti verificato, che l’attività fisica della generazione dei piccoli di oggi è diminuita sensibilmente rispetto alle generazioni passate. I genitori non hanno certo snobbato la cosa e si sono posti questioni sul tempa. Ciò che, purtroppo, è aumentata è la sedentarietà che si riscontra persino alle scuole elementari.

Qual’é il risultato? Cosa può spegnere questo allarme smartphone per bambini?

Superata la soglia degli undici anni di età si assiste ad un crollo verticale dell’attività fisica. In altre parole il ragazzino che fino a quell’età aveva un’attività vigorosa ma che cominciava già a spegnersi intorno agli otto anni di età, diventa un pelandrone alla stregua quasi di un pensionato! Quindi se non vogliamo ritrovarci un’intera generazione di pantofolai, con tutto ciò che ne consegue, anche in termini di salute, i correttivi dovrebbero attuarsi proprio nell’età scolare. Sembra che gli adulti non stiano reagendo adeguatamente. Soprattutto considerando che loro stessi sono vittime della stessa sedentarietà e della stessa “addiction” nei confronti dello smartphone, del tablet e del pc.

Cosa bisogna fare per reagire a questo allarme smpartphone per bambini?

Continua a leggere…