Come non essere rincoglioniti da anziani

63

Sembra una provocazione domandarsi come non essere rincoglioniti. Sopratutto se lo si associa agli anziani. Qualcuno infatti potrebbe offendersi e dire che molti giovani sono più rincoglioniti di certi anziani. Siamo d’accordo però vogliamo comunque dare una serie di consigli per arrivare ed essere al top in età mature.

Fin da bambini ci veniva ripetuto continuamente di mangiare frutta e verdura. Un refrain inculcato da genitori, nonni e adulti in generale. Ma forse neanche coloro che ci bombardavano con queste continue pillole di saggezza si rendevano bene conto dell’importanza di ciò che asserivano. Si basavano, infatti, su esperienze empiriche non avvalorate al tempo da supporti scientifici. Oggi più che mai a confermare la tesi “più frutta = più benessere” ci pensa la scienza con uno studio dettagliato. La ricerca, infatti, afferma come il consumo regolare di frutta e verdura migliori le performance cognitive nel tempo di chi si alimenta in questo modo, rallentando significativamente il decadimento cognitivo negli anni.

Abbiamo dunque il metodo per rispondere alla domanda su come non essere rincoglioniti?

Ciò che emerge dallo studio, inoltre, dimostra che consumare frutta e verdura regolarmente crea le basi per un futuro, cognitivamente parlando, più favorevole anche da anziani potendo contare sui vantaggi derivanti dal consumo regolare avvenuto nei decenni. Si tratta di capire quali sono i vegetali che più di altri apportano benefici nel potenziamento cognitivo. Occorre, poi, soffermarsi per meglio intendere cosa si vuole indicare.

Partiamo dal presupposto che tutti, a meno di eventi negativi incorsi nel frattempo, invecchiamo. Resta quindi da stabilire come invecchiamo, ovvero, in che condizioni il nostro cervello si adatta alle diverse stagioni della vita.

E’ dimostrato infatti, che anche il cervello anziano continua ad essere plastico, ovvero, anche l’anziano può continuare ad apprendere e imparare beneficiando di quel che si indica come potenziamento cognitivo. Quando ci riferiamo al potenziamento cognitivo non possiamo non riferirci al funzionamento cognitivo, ovvero a tutte quelle abilità del cervello rappresentate dalla memoria, dall’attenzione, dal ragionamento, dal linguaggio e da tutte quelle funzioni che consentono alla persona, anche anziana, di prendersi ancora cura di se, restando autonomo, vigile e, magari impegnandosi in attività anche mentali alla stregua di come faceva da giovane, pur con tutti i limiti dell’età.

Vuoi sapere di più su come non essere rincoglioniti da anziani?

Continua a leggere …