Con la musica tradizionale verso le radici macedoni

42

Ritorna sui palcoscenici l’ OFfest che da 19 nove anni si tiene a Skopje (Repubblica Macedonia del Nord) riunendo i migliori musicisti del mondo intero (con l’organizzazione esclusiva di GEZZ festival di Skopje, Oliver Belopeta). Quest’anno ha avuto luogo il 1 giugno, quando abbiamo avuto opportunità ancora una volta seguire l’eccezionale presentazione del DUO DOBRILA & DORIAN. Le conosciamo già dal gruppo musicale “Chalghia Sound System” dalla quale si sono separati per dare non solo un occasione nuova alla musica tradizionale del nostro paese, ma anche per accentuare la squisitezza della voce della giovane cantautrice Dobrila Grascevska (Добрила Грашевска) che vi lascerà sempre senza fiato quando andrete a sentire con quale leggerezza essa esegue i brani scelti. Una parte di queste canzoni fu già presentata e custodita nel CD intitolato “APOCRIPH” che è stato promosso l’anno scorso, ricevendo riconoscimenti quali il secondo posto per miglior album nonché l’invito speciale a partecipare al Festival Todo el Mundo del 2021 con primo posto.

Realizzatore dell’intero progetto è Dorian Jovanović (Дориан Јовановић), unico compagno musicale della cantatrice su Ut. Il duo ci ha nuovamente mostrato non solo di saper scegliere la musica ma anche di essere in grado di portarci verso le radici delle nostre origini tradizionali, culturali, ed innanzi tutto musicali. Dobriala & Dorian Duo, senza nessuna altra pretesa, ma esclusivamente con la qualità sul palco, diventano testimoni più esclusivi della nostra identità macedone che molto spesso, ed a causa delle pretese di alcuni politici, si mette in questione venendo proclamata come “artificiale”. Noi, certamente, non abbiamo mai dubbi, perché siamo nati in questo paese ed essendo tutti, più o meno, portatori e custodi delle nostre origini e della nostra pura identità macedone. Eppure, spesso e volentieri, i nostri vicini (soprattutto la Bulgaria) diffondo disinformazioni sulla nostra origine, creando in tale modo problemi e conseguenze negative.

Ed ecco che grazie alla musica si possono cancellare tutte le false informazioni e che, nonostante i desideri dei nostri artisti di “non immischiarsi mai nella politica quotidiana del nostro paese, o dei nostri vicinanti”, volenti o nolenti ci mostrano la probabile via che l’arte può sempre diventare un strumento forte per la lotta comune del nostro popolo. Con queste battaglie dobbiamo preservare, salvare e difendere le nostre origini, la nostra idonea cultura, le nostre tradizioni che sono sempre una importante carta d’identità dell’intero popolo Macedone.

Subito dopo la presentazione a Skopje, Dobrial & Dorian Duo sono stati ospiti in Bosnia ed Erzegovina. Durante il mese di giugno si esibiranno in Germania dove sono stati invitati a presentare le ultime creazioni che in tempi record saranno riunite e daranno vita al nuovo album, per adesso con titolo nascosto.

Da parte nostra desideriamo che Dobirla & Dorian Duo siano considerati nostri ambasciatori culturali e che con la loro musica presentino in miglior modo la nostra Macedonia, la sua cultura e le radici di un popolo che molto spesso vengono negate, non perché non siano originali, ma per l’avarizia di coloro che vogliono appropriarsi dei loro beni culturali e tradizionali.