Coronavirus e Ozonoterapia: prime sperimentazioni positive

100

Coronavirus e Ozonoterapia vanno a braccetto. In un buon numero di strutture ospedaliere italiane, infatti, viene sperimentata con successo e con protocolli sempre più consolidati la Ozonoterapia per curare il Covid-19.

Durante le guerre si registrano grandi progressi medici. Noi ci troviamo in guerra contro il Covid-19, ed uno dei campi di battaglia è l’Ozonoterapia.

di Paolo Nicoletti

COVID-19 e Ozonoterapia: trattamenti e sperimentazioni

In questi giorni di maggio 2020 la lotta contro il COVID-19 sta continuando sui campi e nei contesti più imprevedibili.

Vengono sperimentati farmaci e rimedi e procedure che in precedenza caratterizzavano altre patologie e malattie.

Si focalizza l’attenzione sulle diverse fasi del contagio e si cerca di combattere sul contenimento e sulla prevenzione degli ulteriori sviluppi epidemici.

I sostenitori di questa o quella cura cercano talvolta di bollare recisamente i propri oppositori come propagatori e diffusori di fake news.

Tutto questo sta comunque avendo effetti positivi, perché sta comunque stimolando la ricerca in campi e direzioni estremamente stimolanti, come sta capitando ad esempio per le ricerche sulla Vitamina D e sui suoi possibili effetti nella prevenzione del Covid-19.

Nei medesimi Ministeri, Salute od Interno che siano, vediamo sostenitori a favore o contro la Vitamina D, e tali diverse posizioni talvolta si riflettono sui contenuti dei siti web ministeriali.

Tale pluralità di orientamenti ed opinioni si sta verificando anche per l’ozonoterapia.

OVID-19 e pazienti guariti con l’Ozonoterapia

In questi giorni ( ultima decade di maggio 2020 ) le cronache hanno riportato notizie inattese e coinvolgenti sui successi ottenuti con l’ozonoterapia su pazienti che oramai si trovavano in condizioni disperate.

Ad alcuni dirigenti di reparti medici in tutta Italia è venuta l’idea di richiedere protocolli collaudati di cura ai centri ospedalieri italiani che già si occupavano di sperimentazioni ed applicazioni cliniche ed ospedaliere nel campo dell’ozonoterapia.

Ed i risultati sono stati ampiamente diffusi in telegiornali di rilevanza e diffusione nazionale.

Pazienti in condizioni disperate sono guariti.

Ed in vari ospedali e strutture cliniche italiane la sperimentazione si è allargata e si sta ampliando, con percentuali quasi plebiscitarie di pazienti guariti.

Insieme alla terapia del plasma, l’ozonoterapia si sta delineando tra le cure e terapie capaci di arginare ed affrontare la pandemia fino alla vittoria finale, gli eventuali vaccini, gli eventuali farmaci etc. etc.

Attualmente, l’ozonoterapia viene sperimentata negli ospedali di Udine ( Ospedale Santa Maria della Misericordia ) e presso l’Azienda Sanitaria Universitaria “ Friuli Centrale “, e negli ospedali di Brescia, Bergamo, Atri, Palermo, Napoli, Pavia, Rovereto (Osp. di Santa Maria del Carmine ), Roma ( Policlinico Umberto I ).

Il 21 maggio 2020 le cronache ed i quotidiani hanno dato notizia di un paziente di 76 anni colpito dal Covid-19, all’Ospedale Mauriziano di Torino: dopo alcune sedute di ossigeno-ozonoterapia( e somministrazione di corticosteroidi ) l’uomo, la cui situazione era ormai gravissima ed irreparabile, è guarito ed è potuto tornare dai suoi nipoti.

In poche parole, dietro consenso informato viene prelevato del sangue da una vena periferica delle persone malate, in quantità pari a circa 200 ml: tale volume di sangue viene miscelato con una pari quantità di miscela di ossigeno-ozono 96-4%, e quindi reintrodotto nelle persone malate una volta al giorno per tre giorni o per tre sedute.

L’esito di tale terapia su 36 pazienti di Udine è stato così positivo da avere vasta risonanza in riviste internazionali come Wired, e da promuovere l’allargamento della sperimentazione e delle ricerche.

COVID-19 ed il significato di OZONOTERAPIA

L’ozonoterapia è un tipo di ossigenoterapia, ossia l’introduzione nel corpo delle persone malate di sostanze che dovrebbero favorire il rilascio di ossigeno, nella radicata e sperimentata convinzione che dei quantitativi extra di ossigeno possano favorire il blocco e l’eliminazione delle cellule malate.

Tra le sostanze usate più spesso nell’ossigenoterapia abbiamo il perossido di idrogeno e l’ozono.

Ora, mentre alcuni usi comuni dell’ossigeno prevedono l’uso dell’ossigeno iperbarico o l’aumento dell’inalazione di ossigeno gassoso, l’ozonoterapia è semplicemente l’aggiunta di quantitativi fissi e prestabiliti di ossigeno al sangue delle persone malate. Viene prelevato un determinato quantitativo di sangue, viene addizionato di ossigeno e reintrodotto nelle persone malate.

Descritto così sembra semplice, ma tale non è e può essere eseguito con padronanza solo in reparti ospedalieri attrezzati e mediante collaudati protocolli, o da persone già esperte nell’uso dell’ozonoterapia.

Si tratta tuttavia di una terapia a costi molto ridotti, e che potrebbe essere facilmente impiegata anche a domicilio e per proteggere il personale sanitario oltre che le persone malate.

L’ozonoterapia viene infatti già impiegata in svariati campi, ed in campo sportivo essa è stata talmente salutare per chi pratica sport da aver provocato accuse di efficacia dopante con l’automatica introduzione dell’ozonoterapia tra le pratiche sospettate di essere usate come doping, con clamorosi processi e casi giudiziari, citati in fine articolo sotto gli approfondimenti.

Attualmente il Comitato Etico del Friuli Venezia Giulia ha dato il via alla sperimentazione di un protocollo di ozonoterapia su un gruppo allargato di pazienti, tra i 100 ed i 200.

STORIA ED IMPIEGHI DELL’OZONO E DELL’OZONOTERAPIA

Lo studio dell’ozono risale al 1840, mentre l’introduzione dell’ozonoterapia ha luogo nel 1856. Si tratta quindi di pratiche e procedure che risalgono al diciannovesimo secolo.

Lo scopritore dell’ozono è stato nel 1840 il chimico tedesco (naturalizzato svizzero) Christian Friedrich Schònbein (durante esperimenti di ossidazione ed elettrolisi: il chimico era anche noto per esperimenti sulla nitrocellulosa).

Si tratta di una forma particolare dell’ossigeno, con un suo caratteristico odore pungente, gigliaceo, e talvolta perfino gradevole: l’odore che a volte sentiamo dopo i temporali, ricollegato all’ozono generato dai fulmini.

La stessa parola “ozono” viene dal greco “ozèin (puzzare)”.

Sebbene possa essere un gas velenoso, l’ozono presente nella stratosfera ci protegge dagli effetti potenzialmente distruttivi del Sole e dei suoi raggi ultravioletti UV-C.

I generatori di ozono ( come quelli degli ospedali di cui si è parlato ) possono essere anche di dimensioni molto contenute.

Dati suoi effetti antimicrobici e disinfettanti, l’ozono viene impiegato per una infinità di impieghi industriali, ed in questi giorni l’Istituto Superiore di Sanità ha ribadito l’importante ruolo virucida dei trattamenti mediante ozono ( pag g. 9-10 ) nelle Raccomandazioni ad interim del 15 maggio 2020 sulla sanificazione delle strutture non sanitarie nelle attuali emergenze Covid-19.

Nel 2010 (il 27 ottobre) il Ministero della Salute (attraverso il CNSA) aveva messo un fondamentale parere sull’impiego dell’ozono negli ambienti di stagionatura dei formaggi, ribadendo l’efficacia dell’ozono come battericida, disinfettante e disinfestante.

Per approfondimenti e materiale (anche filmati ed interviste) web e cartaceo:

https://web.archive.org/web/20120321213742/http:/www.cancer.org/Treatment/TreatmentsandSideEffects/ComplementaryandAlternativeMedicine/PharmacologicalandBiologicalTreatment/oxygen-therapy sito web della American Cancer Society, con concisa ed incisiva descrizione della ossigenoterapia

https://www.accademiaozono.com/pubblicazioni-sullossigeno-ozono-terapia/ sito dell’IMEOF (International Medicalo zone Federation), con bibliografia ragionata sull’ossigeno-ozonoterapia

https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(01)92422-5/fulltext, per un esempio di articolo sulla prestigiosa rivista medica “ The Lancet “ ( il bisturi ), risalente al 1892: “ The Internal Administration of Ozone in the Treatment of Phthisis, su THE LANCET, Volume 140, ISSUE 35122, P 1180-1181, NOVEMBER 19, 1892, DOI: https://doi.org/10.1016/S0140-6736(01)92422-5

https://www.startmag.it/innovazione/chi-frena-lozonoterapia-contro-covid-19-parla-il-prof-garofolo/ con il parere del Prof. Garofolo, docente di ozonoterapia presso l’Università di Pavia e membro della SIOOT ( società scientifica di ossigeno ozono Terapia)

DOI:10.26355/eurrev_202004_20976 https://www.europeanreview.org/article/20976, con articolo di L. Valdenassi, M. Franzini, G. Ricevuti, L. Rinaldi, A.C. Galoforo, U. Tirelli
Potential mechanisms by which the oxygen-ozone (O2-O3) therapy could contribute to the treatment against the coronavirus COVID-19, su Eur Rev Med Pharmacol Sci, Year: 2020, Vol. 24 – N. 8, Pages: 4059-4061, DOI: 10.26355/eurrev_202004_20976, https://www.europeanreview.org/wp/wp-content/uploads/4059-4061.pdf per il medesimo articolo in formato PDF

https://www.youtube.com/watch?v=JOlTsUqpags video in cui il Dott. Morselli ci parla dell’ozonoterapia e del coronavirus, la speranza nell’ozonoterapia: al via la sperimentazione all’Umberto I di Roma, per ridurre l’infiammazione polmonare nei casi di Covid-19

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1514_allegato.pdf Fondamentale parere del CNSA del Ministero della Salute sul trattamento con ozono degli ambienti di stagionatura dei formaggi, con bibliografia e PARERE ESPRESSO DALLA COMMISSIONE:Per quanto sopra espresso in riferimento alle richieste di parere pervenute dalla Direzione Generale della Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione, si esprime parere favorevole alla ozonizzazione delle camere di stagionatura e/o degli ambienti di stoccaggio, purché in assenza di alimenti. Tale trattamento, comunque, non dovrà essere in contrasto con specifici disciplinari di produzione.

https://www.rainews.it/tgr/trento/video/2020/04/tnt-udine-ozonoterapia-sperimentazione-rovereto-7bd8808f-0cef-45e1-b35e-4a7d0a765017.html

Per interviste a medici e dirigenti dell’ospedale di Rovereto

https://notizie.virgilio.it/coronavirus-ossigeno-ozono-terapia-cura-appello-medici-1382100 con appello dei medici favorevoli all’ozonoterapia, appello riportato anche da LA STAMPA

https://www.lastampa.it/torino/2020/04/20/news/l-ossigeno-ozono-terapia-un-valido-aiuto-contro-il-coronavirus-ma-nessuno-ci-ascolta-1.38739999

Con intervista al Dott. Ettore Giugiaro, rilasciata a la Stampa, articolo di Gianni Giacomino del 20 aprile 2020

https://it.wikipedia.org/wiki/Ozonoterapia voce wiki sull’ozono terapia, tiportante pareri contrastanti tra loro, con ricca bibliografia sull’impiego dell’ozono in svariati campi medici e terapeutici

https://www.albanesi.it/medicina-alternativa/ozonoterapia.htm pagine web sull’ozonoterapia, riportanti pareri pro e contro tale tipo di terapia

https://it.wikipedia.org/wiki/Ozono voce wiki sull’ozono, con bibliografia e spunti e richiami di vario genere

https://www.iss.it/documents/20126/0/Rappporto+ISS+COVID-19+n.+25_2020.pdf/90decdd1-7c29-29e4-6663-b992e1773c98?t=1589584239939

Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza COVID-19: superfici, ambienti interni e abbigliamento Gruppo di Lavoro ISS Biocidi COVID-19 Versione del 15 maggio 2020 R – Rapporto ISS COVID-19 · n. 25/202 – pag. 9 – 10 trattamento mediante OZONO e sua efficacia virucida

https://torino.repubblica.it/cronaca/2020/05/21/news/civid_19_malato_di_76_anni_salvato_in_extremis_con_l_ossigeno-ozono_terapia-257245635/, con articolo di Sara Strippoli del 21 maggio 2020, “Torino. Covid 19, malato di 76 anni salvato in extremis con l’ossigeno-ozono terapia”

https://www.startmag.it/innovazione/chi-frena-lozonoterapia-contro-covid-19-parla-il-prof-garofolo/ sito web di START magazine, con articolo di Giusy Caretto, “Chi frena l’ozonoterapia contro Covid-19 ? Parla il Prof. Garofolo”.

https://www.wired.it/scienza/medicina/2020/04/21/coronavirus-ozonoterapia/ sito web della nota rivista WIRED, con articolo di di Viola Rita del 21 aprile 2020, “Come funziona l’ozonoterapia contro la Covid-19”

sito dell’Agenzia AGI https://www.agi.it/cronaca/news/2020-05-21/coronavirus-malato-guarito-terapia-ossigeno-ozono-torino-8681398/

https://www.ilmessaggero.it/salute/focus/clorochina_coronavirus_cura_ossigeno_ozono_terapia_21_maggio_2020-5241791.html sito de Il MESSAGGERO, con breve rassegna di cure contro Covid-19 ( tra cui l’ozonoterapia )

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Sch%C3%B6nbein.jpg lo scopritore dell’ozono, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=403731

https://ricerca.gelocal.it/mattinopadova/archivio/mattinopadova/2011/08/03/MC5PO_MC502.html per un caso internazionale sulla presunta efficacia dopante dell’ozono