Cosa vedere a Latina, la città costruita in 6 mesi

105

Cosa vedere a Latina? Parliamo di un comune italiano di 126.478 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia nel Lazio. Fondata col nome di Littoria durante il ventennio fascista e inaugurata il 18 dicembre 1932, è una delle più giovani città d’Italia. L’attuale nome lo ha assunto il 7 giugno 1945, con il crollo del regime fascista. Il cambiamento di nome fu un chiaro tentativo di cancellare la storia. Risultato invano, in quanto il centro della città rievoca insistentemente l’ideologia fascista.

Cosa vedere a Latina e la sua storia

Negli iniziali progetti di bonifica il fascismo aveva previsto per l’Agro pontino uno sviluppo esclusivamente rurale, senza la nascita di nuovi centri urbani di notevoli dimensioni. Presto però il commissario governativo per la bonifica, Valentino Orsolini Cencelli, si rese conto che i preesistenti comuni di Cisterna e Terracina erano insufficienti a coprire le esigenze dei pionieri.

Il progetto di un nuovo centro amministrativo puntò quindi sulla località del “Cancello del Quadrato”, dove sorgevano già piccoli insediamenti. La prima pietra della nuova città, il cui progetto era curato secondo i canoni dell’architettura razionalista da Oriolo Frezzotti,[6] venne posta il 30 giugno del 1932, nel totale silenzio dei giornali italiani come aveva disposto lo stesso Mussolini, fortemente contrario al progetto.

La stampa estera, al contrario, esaltò la costruzione di Littoria dedicando ad essa ampi articoli. Mussolini cambiò idea e il 18 dicembre dello stesso anno partecipò alla solenne cerimonia d’inaugurazione. La nascita della nuova città fece il giro del mondo.

Il territorio comunale fu creato ricavandolo in larga parte da quello dell’attuale Cisterna di Latina (all’epoca “Cisterna di Roma” e dal 1935 “Cisterna di Littoria”), ma anche dai comuni di Nettuno e Sezze. Littoria fu eretta a capoluogo della neonata provincia nel 1934.

La propaganda fascista sfrutto l’pera della bonifica e la inserì …

Volete sapere ancora di più sulla storia di Latina?

CONTINUA A LEGGERE