Il primo amore non si scorda mai

Il “per sempre” esiste. Può durare un giorno, un anno, o anche un istante. Sarà comunque un “per sempre”.

76

Lui mi sa del primo amore, di quell’amore che è passato ma che ti ha lasciato dentro qualcosa di indelebile.

Di quell’amore che quando ci ripenserai ti verrà spontaneo un sorriso malinconico, pieno di nostalgia.

Anche se avrai incontrato altre persone, ti sarai costruita dei nuovi ricordi con esse, non potrai fare a meno di pensare che quello che ti ha lasciato lui, nessuno te lo potrà lasciare mai. Nessuno sarà come lui.

Il primo amore è qualcosa di straordinariamente folle. Sì, folle. Folle perché non riesco a comprendere il motivo per il quale se due persone si amano, la Vita li divide. Perché? Forse perché ognuno di noi ha del tempo ben preciso di stare con una persona, stabilito dalla Vita e quando questo scade è il turno di qualcun altro? Quindi gli amanti che si sono giurati il “per sempre” mentivano senza sapere? Secondo me no.

Forse le persone che si sono giurate il “per sempre” intendevano il loro di “per sempre “, quello personale.

Il “per sempre” esiste. Può durare un giorno, un anno, o anche un istante. Sarà comunque un “per sempre”. Perché le persone che si amano vivono il loro “per sempre personale”, fino a quando la Vita decide che può bastare. Forse è per questo che due persone che continuano ad amarsi a distanza di anni non stanno insieme: perché il loro tempo è scaduto.

Delle volte però succede qualcosa di inaspettatamente bello: la Vita ti concede altro tempo da spendere con la tua persona, ma quando succede non bisogna sprecare nemmeno un secondo , bisogna dire tutto quello che si prova, che si sente, bisogna godersi ogni istante perché non è una bella sensazione stare senza la persona che si ama: quando non si sta con la persona che si ama ci si sente di merda. Si sente un dolore all’altezza del cuore che fa tanto male e speri che se ne vada il prima possibile, inizi a piangere e urlare, guardi il cielo e urli a squarciagola il perché debba essere sempre  tutto così dannatamente difficile. Poi, piano piano, inizi a calmarti e rassegnarti, inizi a vivere con un vuoto dove prima c’era quel dolore –all’altezza del cuore– e dentro sentirai un senso di rimpianto che ti sembrerà che durerà per tutta la vita.

Ahh… quant’è bello l’amore, ma quanto fa male.

..noi comunque, abbiamo vissuto il nostro di “per sempre”.

Poi c’è quando si ama a metà però. Ovvero: si ama in uno. L’altro ama, sì, ma non te.

Però questa è un’altra storia…