Oggetti misteriosi di plastica nella costa laziale e campana

Ma cosa potrebbero essere questi oggetti sferici di plastica?

339

Oggetti misteriosi di plastica? L’estate è ancora lontana. E meno male. Perché se una cosa del genere fosse accaduta tra luglio ed agosto, avrebbe sicuramente coinvolto centinaia di lidi, centinaia di migliaia di bagnanti e sarebbe diventato un caso nazionale seguito. Del resto, stiamo parlando delle costa che va da Anzio a Sperlonga, toccando anche Napoli ed Ischia. Sul lungo litorale tra il basso Lazio e la prima metà della Campania, sono infatti stati ritrovati oggetti misteriosi sparsi su chilometri di spiaggia e, probabilmente, altri fluttuano indisturbati ed in grandi quantità, nelle acque a sud della capitale.

Queste le zone coinvolte principalmente dal fenomeno: Torvaianica. Lido dei Pini. Lavinio. Anzio. Sabaudia. Sperlonga. Quattro centimetri e mezzo e due millimetri di spessore. Queste le dimensioni della «Cosa» di plastica ritrovata. Su Facebook arrivano le prime foto. Con qualcuno che si è pure divertito a creare una sagoma tipo cadavere. Tuttavia, da Legambiente Circolo Verde Azzurro Sud Pontino è arrivato anche l’appello di raccoglierli con i guanti. Ma cosa potrebbero essere questi oggetti sferici di plastica? Oltre l’identità ciò che preoccupa adesso è l’impatto ambientale. Un oggetto certamente non biodegradabile sul litorale ed in pochi centimetri di spiaggia è possibile contarne a decine.

Ecco le varie ipotesi in campo inerenti a questi oggetti peraltro altamente inquinanti.

Cosa sono questi oggetti misteriosi di plastica ? … CONTINUA A LEGGERE