Poesia dell’Avvento

E’ già Natale…

come puoi tu accogliere il Mistero che è già nell’aria?

Tu lo puoi fare…fermati…contempla il presepe

e sentirai germogliare dentro di te la pace…

tu lo puoi fare…

tu ora sei quello sguardo silenziosamente attonito del pastorello;

tu sei quel sospiro lieve dell’asinello

ed il respiro grave del bue;

tu sei l’odore della paglia umida che scalda il Bambinello;

sei lo scricchiolìo dei passi..del fuoco che brucia lento;

tu sei quella neve..

sì proprio quella che danza e asciuga ogni pianto!

Sei quell’atmosfera sospesa e surreale,

quel battito palpitante…

Puoi essere tutto questo, se lo vuoi,

perchè è in Lui che tutto possiamo…

la carità, fratelli, è il dono più grande.

Commento

La grande festività del Santo Natale è spesso preceduta da un’atmosfera insolita, caratterizzata da quell’aria sospesa, perchè anch’essa in attesa del grande Mistero che sta per compiersi. All’imbrunire, complice forse quella leggera nebbiolina, senti che tutto assume forme e dimensioni diverse e che qualcosa di grande sta per accadere: qualche fiocco di neve inizia a scendere inavvertitamente qua e là, per poi ricoprire silenziosamente, durante la notte, campi, tetti ed i rami degli alberi spogli.

La poesia è un invito rivolto a te che sei sommerso da pensieri e preoccupazioni.. è quasi una sfida affinchè tu possa sentirti, anche solo per un istante, parte di quel piccolo mondo antico, fatto di attese trepidanti, di piccoli gesti autentici e di tenere parole sussurrate con tanta dolcezza. Ti auguro di cogliere il senso di uno sguardo semplice, umile e dignitoso che allo stesso tempo regala forza, calore, amore proprio perchè profondamente sincero.

Con il Natale alle porte, spero che tu possa provare la gioia di dedicare un angolo della tua casa al tuo presepe: se ti fermerai ogni tanto a contemplarlo sarai pronto ad accogliere il dono più grande, Colui che viene e che resterà per sempre con te, se tu lo vorrai.

Cari amici, in questi tempi difficili, l’altro ci fa paura perchè lo vediamo solo come qualcosa da evitare e da cui stare lontani: il mistero del Natale è sempre attuale perchè capiamo che il prossimo c’è e che solo attraverso l’amore che Cristo ha per noi, possiamo vincere le nostre paure, abbattere i muri, sconfiggere le solitudini, guardare al futuro con rinnovata speranza.

===

Poesia dell’Avvento