Sciroppo espettorante di Altea contro la tosse grassa

65

La battaglia contro la tosse grassa torna puntualmente nelle nostre bocche ogni inverno.

Quali soluzioni alternative esistono per vincere questo duello contro la tosse grassa?

A tale scopo vi presentiamo l’altea, detta popolarmente Bisco. Si tratta di una specie di malva selvatica dei luoghi umidi e paludosi comunissima in Italia ed in tutta l’Europa centrale.

Se ne adoperano le radici ed i fiori e le foglie opportunamente essiccati all’aria aperta.

Il suo utilizzo è noto fin dai tempi antichi e se ne ritrovano tracce in Teofrasto e Dioscoride; Plinio la consigliava per facilitare le funzioni intestinali.

Questa pianta contiene l’asparagina, un principio attivo che la rende un ottimo diuretico e lassativo; la presenza di tannino e mucillagine ne fa un validissimo emolliente ed espettorante.

L’altea trova largo impiego nelle affezioni reumatiche e negli stati febbrili ed infiammatori.

E’ utilissima nella cura di ascessi dentali, piaghe, morsi e scottature.

Il decotto di altea è un ottimo rimedio naturale per curare le irritazioni ed i bruciori agli occhi.

Preparazione dello sciroppo di altea contro la tosse grassa

Far bollire 40 grammi di radice secca o di foglie e fiori essiccati in un litro di acqua per 15 minuti.

Filtrare e unire 1,5 kg di zucchero e portare nuovamente a bollore.

Imbottigliare in bottigliette di vetro scuro dotate di chiusura ermetica precedentemente sterilizzate.

Bere 1/2 cucchiaini di sciroppo per 2/3 volte al giorno fino a risoluzione della sintomatologia.

Ora avete tutte le armi per attaccare e sconfiggere una volta per tutte la tosse grassa. Correte a prepararvi lo sciroppo di Altea seguendo le istruzioni che vi abbiamo appena fornito. Fateci sapere il risultato e buona guarigione a tutti.