Scopri se sei fascista con il Fascistometro

E a proposito di spauracchi costruiti da sinistra nel disperato tentativo di non sparire definitivamente, è spuntato pure un Fascistometro, ideato dalla scrittrice e dedita alle stroncature, Michela Murgia.

95
Scopri se sei fascista

Scopri se sei fascista con il Fascistometro. Sei sicuro di sapere chi sei? Negli ultimi anni, in Italia, è tornato prepotentemente il dibattito sul Fascismo. Se dici qualcosa contro immigrati, omosessuali, Unione europea, partiti di sinistra, sei automaticamente considerato fascista. Una dicotomia sinistra/fascista che credevamo aver seppellito alla fine degli anni ‘70, quando poi i più superficiali e sognanti anni ‘80 avevano preso il posto del fervore violento e acceso del decennio precedente.

Oggi, i partiti e i movimenti di sinistra, estromessi e annegati da questo Tsunami anti-establishment, si difendono come possono. Chiamando in causa un pericoloso “ritorno del fascismo”. Il quale però neanche è bastato. Visto che, messi insieme, i partiti di sinistra alle ultime elezioni hanno preso poco più del 20%. Una bella lezione, che dovrebbe insegnare loro che anziché denigrare il voto popolare, esso andrebbe capito e possibilmente, indirizzato a proprio favore. Chissà se ci arriveranno.

E a proposito di spauracchi costruiti da sinistra nel disperato tentativo di non sparire definitivamente, è spuntato pure un Fascistometro, ideato dalla scrittrice e dedita alle stroncature, Michela Murgia. Lo ha inserito nel suo ultimo libro e l’Espresso ha deciso di farne un test virtuale con tanto di risultato. Ecco di seguito come scoprire se si è fascisti inside e magari non lo si sa.

Chi sei? Scopri se sei fascista con il Fascistometro

Quanto sei fascista? Vi ricordate la risposta che darebbe Forrest Gump? “Fascista é chi il fascista fa”.

Il saggio proposto dalla scrittrice Michema Murgia é ovviamente provocatorio. Il test che il libro presenta a fine libro contiene 65 domande. Rispondendo a queste domande potrete sapere quanto siete fascisti.

Riportiamo le domande di seguito.

1 – Il suffragio universale é sopravvalutato per voi?

2- Non abbiamo il dovere morale di accoglierli tutti.

3- Il cittadino medio é come un bambino di 12 anni non troppo intelligente

4- Basta partiti e partitini

5- Come può fare il ministro uno che non ha manco il diploma?

6- Sono laureato all’università della vita

CONTINUA A LEGGERE