The Undertaker si ritira: l’ultimo eroe del wrestling

201

I suoi tanti fan erano consapevoli che prima o poi questo momento sarebbe arrivato. The Undertaker, il wrestler vestito da macabro becchino con poteri soprannaturali, si ritira. E lo ha fatto dopo la sconfitta subita a Wrestelmania 33 contro Roman Reigns, atleta di origini samoane con un passato nel football americano. The Undertaker, al secolo Mark William Calaway, si ritira così a 52 anni e 33 anni di carriera.

Iniziò infatti nel 1984 con la World Class Championship Wrestling (WCCW), dove vinse il WCWA Texas Heavyweight Championship con il ring name di The Punisher. Dopo aver sconfitto Hulk Hogan per il WWF Championship nel 1991, è diventato il più giovane campione nella storia del titolo all’età di 26 anni, 8 mesi e 3 giorni, prima di scendere al quarto posto. Ma a lui sono attribuiti tanti altri riconoscimenti. Che riporto di seguito, insieme alla sua vita privata.

Nato a Houston, in Texas, il grande wrestler é figlio di 5 fratelli. Ha ottenuto il diploma presso la Waltrip High School nel 1983. Faceva parte della squadra di pallacanestro, senza però ottenere un grande successo. Fu proprio per questo che si diede al wrestling nel 1984, in seguito alla fine della scuola. Calaway si é spostato per ben tre volte e ha dato vita a 4 figli.

I personaggi interpretati negli anni da Undertaker.

La gimmick di Undertaker presenta due identità opposte. La prima è il “Deadman”, basata sul tema dell’horror, un non morto e una macabra entità che attraverso tattiche intimidatorie e torture psicologiche terrorizza gli avversari. Il “Deadman” ha avuto diverse versioni. Il debutto televisivo di Undertaker, che avvenne nel 1990 alle Survivor Series, ha visto l’introduzione della sua prima versione: qui interpretava un impresario di pompe funebri del west, indossava un abito nero con accessori grigi ed era insensibile al dolore.

Vuoi saperne di più sulla biografia di Undertaker?

 

CONTINUA A LEGGERE